17 Aprile 2024 14:32

Valtellina Mobile, notizie dalla Valtellina
Cerca

Le monete da 50 lire rare e preziose

Condividi

Le vecchie, e per molti care, Lire nascondono dei tesori nascosti nelle case degli inconsapevoli italiani. Nel 2002 l’euro ha soppiantato la lira italiana, che ha quindi ha cessato il suo corso legale. Creando nel contempo il mercato dei collezionisti, alla ricerca dei pezzi più rari o ancora meglio unici.

MONETE RARE – In particolare alcune vecchie monete di lire della Repubblica Italiana hanno raggiunto nel tempo un valore notevole. La domanda per monete e banconote rare dipende comunque dal mercato e varia nel tempo, quindi per conoscerne il valore esatto si raccomanda sempre di farla valutare da professionisti del settore.

FIOR DI CONIO – Meglio ancora se si tratta di monete che non hanno praticamente circolato (fior di conio), A incidere sul valore numismatico delle monete rare sono l’anno di conio a moneta e tiratura limitata, che ne determinano la rarità.

RICERCATE DAI COLLEZIONISTI – Alcune vecchie monete da 50 lire, coniate dal 1950, hanno oggi un alto valore di mercato, ma solamente se sono in buono stato di conservazione.

VULCANO – La versione vulcano della 50 lire presenta sul rovescio della moneta il corpo nudo del Dio Vulcano che forgia una vanga, mentre sulla facciata un profilo di donna ornata con una corona di foglie di quercia intorno alla testa.

1950 – Nella versione prova sulla moneta è presente la dicitura “prova” sulla sinistra del Dio Vulcano e sono molto rare avendo avuto una tiratura limitata con la conseguenza che oggi sono pochissimi i pezzi in circolazione. Per questo i collezionisti sono disposti a pagare grosse cifre per averla. La versione di prova del 1950 vale 3mila in fior di conio.

1953 – Nella versione prova sulla moneta è presente la dicitura “prova” sulla sinistra del Dio Vulcano e sono molto rare avendo avuto una tiratura limitata con la conseguenza che oggi sono pochissimi i pezzi in circolazione. Per questo i collezionisti sono disposti a pagare grosse cifre per averla. La versione di prova del 1953, rarissima, può superare i 10mila euro in fior di conio.

DOVE SI VENDONO MONETE E BANCONOTE RARE

1954 – Nella versione prova sulla moneta coniata nel 1954 è presente la dicitura “prova” sulla sinistra del Dio Vulcano. Questi esemplari sono molto rari avendo avuto una tiratura limitata, con la conseguenza che sono pochissimi i pezzi ancora in circolazione. Per questo i collezionisti sono disposti a pagare grosse somme per averla. La versione di prova del 1954 vale 6mila euro in fior di conio.

1957 1959 1961 – La Zecca italiana ha prodotto pochi esemplari delle monete da 50 lire in alcuni anni, in particolare nel 1957, 1959, 1961. Le 50 lire di queste tre annate, infatti, sono presenti sul mercato con valori di circa 600 euro.

1958 – Anche se molto diffusa, la moneta da 50 lire coniata 1958 ha raggiunto oggi un enorme valore commerciale, arrivando a valere, in fior di conio, 2mila euro. In caso di ottime condizioni il valore è comunque di rilievo: almeno 200 euro.

GRADI DI CONSERVAZIONE E VALORE DELLE MONETE

1960 – La Zecca italiana ha prodotto pochi esemplari delle monete da 50 lire in alcuni anni, in particolare nel 1960. Le 50 lire di questa annata, infatti, sono presenti sul mercato con valori di circa 700 euro.

1993 – Non è detto che a valre siano solo quelle più datate. Come nel caso della moneta da 50 lire piccola del 1993, della quale esiste una variante, non un errore di conio, voluta appositamente così, sulla quale non è raffigurato il rombo sotto il collo. Che raggiunge un valore di 600 euro, in fior di conio.

News su Telegram o WhatsApp

Condividi

Ultime Notizie

Valtellina Mobile