17 Aprile 2024 14:39

Valtellina Mobile, notizie dalla Valtellina
Cerca

Le tre annate delle monete da 20 lire che valgono un piccolo gruzzolo

Condividi

Le vecchie, e per molti care, Lire nascondono dei tesori nascosti nelle case degli inconsapevoli italiani. Nel 2002 l’euro ha soppiantato la lira italiana, che ha quindi ha cessato il suo corso legale. Creando nel contempo il mercato dei collezionisti, alla ricerca dei pezzi più rari o ancora meglio unici.

MONETE RARE – In particolare alcune vecchie monete di lire della Repubblica Italiana hanno raggiunto nel tempo un valore notevole. La domanda per monete e banconote rare dipende comunque dal mercato e varia nel tempo, quindi per conoscerne il valore esatto si raccomanda sempre di farla valutare da professionisti del settore.

GRADI DI CONSERVAZIONE E VALORE DELLE MONETE

20 lire – Alcune vecchie monete 20 lire oggi hanno raggiunto un alto valore di mercato, ma solamente se si trovano in un buono stato di conservazione.

FIOR DI CONIO – Meglio ancora se si tratta di monete che non hanno praticamente circolato (fior di conio). A incidere sul valore numismatico delle monete sono l’anno di conio e la tiratura limitata, che ne determinano la rarità. E di conseguenza la ricerca da parte dei collezionisti.

DOVE SI VENDONO MONETE E BANCONOTE RARE

1957 1958 1959 – Le monete da 20 lire del 1957 hanno una versione con il ramo più largo e possono valere 40 euro. Le 20 lire del 1958 in FDC valgono poco meno, mentre quelle del 1959 più rare in FDC valgono 175 euro.

News su Telegram o WhatsApp

Condividi

Ultime Notizie

Valtellina Mobile