25 Maggio 2024 22:35

Valtellina Mobile, notizie dalla Valtellina
Cerca

Impianto fotovoltaico con accumulo: prezzi e tipologie batterie

Condividi

Fotovoltaico migliore esposizione Consigli risparmio energeticoImpianto fotovoltaico accumulo – I prezzi delle batterie di accumulo per il sistema fotovoltaico variano a seconda del tipo. Quello che distingue principalmente le varie categorie di batterie disponibili sul mercato è senza dubbio il materiale da cui sono composte.

Le batterie al piombo-gel rappresentano la tipologia di batterie di accumulo più accessibile dal punto di vista economico, con un range di prezzo che si situa tra i 3.000 e i 5.000 euro, dipendendo però molto dalla capacità di accumulo. Il loro prezzo inferiore rispetto alle batterie a litio o al cadmio è legato anche alla loro qualità minore: infatti, queste batterie forniscono solo la metà dell’energia. Inoltre, queste batterie hanno una durata limitata e necessitano di sostituzione dopo un periodo di circa 5 anni. Sono consigliate nel caso in cui l’uso dell’energia sia infrequente. Tuttavia queste batterie hanno anche alcuni svantaggi: sono tossiche a causa del contenuto di piombo e presentano un tasso di auto-scarica elevato. Inoltre, pesano molto e c’è sempre il rischio che possano esplodere a causa di un sovraccarico.

Le batterie agli ioni di litio rappresentano la categoria di batterie più comunemente utilizzata, grazie alla loro qualità significativamente superiore rispetto a quelle al piombo. Sono in grado di fornire fino all’80% dell’energia che accumulano e necessitano di sostituzione solamente dopo un decennio di utilizzo.

Proprio per questi vantaggi, il costo di una batteria agli ioni di litio può raggiungere anche gli 8.000 euro, con un prezzo minimo di 4.000 euro. Le batterie al litio sono indubbiamente quelle che offrono il maggior numero di benefici. Il prezzo medio per kilowatt di batterie al litio ferro fosfato è di circa 370 euro. Ovviamente, bisogna considerare anche le spese legate all’IVA, al trasporto e all’installazione della batteria.

Le batterie al nichel-cadmio sono un’opzione di accumulo per i sistemi fotovoltaici. Il loro costo varia tra i 3.000 e i 5.000 euro, risultando quindi meno costose rispetto al modello precedente. Hanno inoltre la caratteristica di poter essere completamente scaricate e vantano una durata di vita medio-lunga.

Tuttavia, un potenziale svantaggio di queste batterie è l’elevata auto-scarica, che causa la dispersione di gran parte dell’energia accumulata dal sistema.

Per scegliere una batteria di accumulo fotovoltaico di qualità, ci sono diversi fattori da considerare. Non è solo il prezzo a determinare la funzionalità di una batteria, ma anche la sua capacità di accumulo, che deve essere selezionata in base alle abitudini di consumo energetico.

Se considerate l’acquisto di una batteria di accumulo per un edificio, dovrete tenere a mente il numero elevato di impianti che utilizzano energia. È importante inoltre valutare se gli occupanti dell’edificio trascorrono molto tempo fuori casa, e quindi non sfruttano immediatamente l’energia prodotta. Se la risposta è affermativa, sarebbe ideale selezionare una batteria di accumulo per impianto fotovoltaico con una capacità molto elevata.

Se, invece, l’energia prodotta viene utilizzata in modo più immediato, potreste optare per una batteria con una capacità più limitata e a un prezzo più accessibile.

News su Telegram o WhatsApp

Condividi

Ultime Notizie

Valtellina Mobile