20 Giugno 2024 23:01

Valtellina Mobile, notizie dalla Valtellina
Cerca

I gradi recuperati con il cappotto termico

Condividi

cappotto termico muffaGradi recuperati con cappotto termico – Installare un cappotto termico presenta indubbi vantaggi: offre isolamento termico alle pareti esterne dell’edificio, consentendo di risparmiare sui costi di riscaldamento in inverno e di condizionamento in estate grazie all’impiego di pannelli isolanti.
Nonostante ciò, molti esprimono preoccupazioni riguardo alla durata di un tale investimento, considerato il significativo esborso economico iniziale necessario per il suo allestimento.

Quanto fa risparmiare il cappotto termico?

Nonostante il grande impegno economico iniziale, un cappotto termico assicurerà per molti anni un comfort abitativo di alto livello, un miglioramento della qualità dell’aria, un efficace isolamento termico, un considerevole risparmio sui consumi energetici e, non da ultimo, un aumento del valore dell’immobile.

Insulare le pareti esterne dell’abitazione con un adeguato cappotto termico può portare a un significativo risparmio, sia immediato che a lungo termine. I nuovi materiali isolanti naturali di tendenza mostrano una resistenza duratura nel tempo. Raffrontati a questi, i materiali tradizionali per l’isolamento termico esibiscono prestazioni inferiori rispetto a quelli più sottili ma naturali, come la fibra di legno, il sughero, la cellulosa e la lana di roccia.

Questi ultimi, utilizzati per l’isolamento termico e acustico, pur essendo meno spessi sono più efficienti e meno costosi, grazie alla loro resistenza e durata nel tempo. Un isolamento realizzato con sughero o fibra di legno ha una durata stimata di 20 anni, con un totale risparmio energetico del 40% rispetto a una casa senza cappotto termico o scarsamente isolata.

Gradi recuperati con cappotto termico – L’uso del cappotto termico non porta solamente a un risparmio in bolletta e all’ammortamento dei costi edili sostenuti per rivestire l’abitazione, ma consente anche un recupero termico, riducendo la necessità di utilizzare intensamente il riscaldamento per mantenere la casa calda. Un minore consumo comporta una minore spesa, una bolletta più conveniente e un maggiore rispetto per l’ambiente.

La durata del cappotto termico

Con i nuovi materiali isolanti, è possibile ottenere un incremento di 3 gradi durante l’inverno. Considerando un inverno non particolarmente rigido e una casa in pianura (non in montagna), è ideale mantenere una temperatura costante tra i 19 e i 22 gradi, con un livello di umidità tra il 40% e il 60%.

L’isolamento non solo migliora l’efficienza energetica del 25-40% (con un risparmio annuale in bolletta del 20% secondo l’ENEA), ma mantiene anche la temperatura costante, evitando forti variazioni tra il calore esterno e l’umidità interna. Questo si traduce in un minore uso dell’aria condizionata durante l’estate.

News su Telegram o WhatsApp

Condividi

Ultime Notizie

Valtellina Mobile