16 Aprile 2024 06:07

Valtellina Mobile, notizie dalla Valtellina
Cerca

Gas: in quali casi è consentito rateizzare la bolletta?

Condividi

Rateizzare la bolletta del gasRateizzare la bolletta del gas

Per i clienti domestici nel mercato libero, la possibilità di rateizzare dipende dalle condizioni contrattuali. Nel caso dei clienti nel mercato tutelato, la rateizzazione è consentita per bollette superiori a 50 euro, a condizione che la bolletta rifletta consumi effettivi e sia almeno il doppio dell’importo più alto delle bollette precedenti basate su stime.

Tuttavia, ci sono restrizioni.

Se la bolletta è emessa mensilmente, la rateizzazione non è possibile.
La stagionalità è un fattore determinante: se la differenza di importo tra la bolletta con consumi effettivi e le precedenti stimate è dovuta solo alla variazione stagionale dei consumi la rateizzazione non è consentita.

QUANDO È CONSENTITO RATEIZZARE LA BOLLETTA DELLA LUCE?

Gli altri casi in cui è possibile richiedere la rateizzazione

Malfunzionamento del contatore e inclusione di consumi non registrati nella bolletta.
Violazione della periodicità prevista per l’emissione delle bollette da parte del fornitore.
Presenza di un contatore accessibile e mancate letture che portano a un ricalcolo per consumi effettivi nella bolletta.
Mora del cliente titolare di bonus gas per il mancato pagamento di una o più bollette.

QUANTO TEMPO CI VUOLE PER CAMBIARE FORNITORE DI LUCE E GAS?

Come nel caso dell’energia elettrica, l’indicazione della possibilità di rateizzare la bolletta deve essere presente sulla bolletta stessa. Per i clienti in mora titolari di bonus, questa indicazione deve essere inclusa nell’avviso di mora. Questa disposizione si applica anche ai clienti con fornitura nel mercato libero.

Consentito rateizzare la bolletta? Come richiederlo

Per richiedere la rateizzazione, il cliente deve seguire le modalità specificate nel contratto nel mercato libero o quelle indicate sulla bolletta nel mercato tutelato. La richiesta deve essere presentata entro 10 giorni dalla scadenza della bolletta. Se la richiesta è tardiva, il venditore può concedere la rateizzazione a sua discrezione.

Il pagamento rateizzato sarà suddiviso in rate di importo uguale, con un numero minimo di rate corrispondente al numero di bollette basate su stime precedenti. Il cliente dovrà pagare gli interessi sulle somme rateizzate al tasso di riferimento BCE. Il venditore può richiedere il pagamento della prima rata entro 30 giorni dalla richiesta di rateizzazione o entro 10 giorni dalla scadenza della bolletta, fornendo la documentazione necessaria. Il pagamento della prima rata equivale a richiedere la rateizzazione.

News su Telegram o WhatsApp

Condividi

Ultime Notizie

Valtellina Mobile