23 Giugno 2024 10:21

Valtellina Mobile, notizie dalla Valtellina
Cerca

I cibi da non congelare mai

Condividi

Cibi da non congelareCibi da non congelare – Il termine congelamento si riferisce al processo attraverso il quale una sostanza raggiunge una temperatura prossima a -15°C in un periodo di tempo prolungato, circa 24 ore. Questa è la situazione tipica dei freezer domestici.

È importante notare che gli alimenti una volta scongelati non possono essere ricongelati. Essi devono essere consumati il più presto possibile o eliminati. Si pone quindi la questione su quali alimenti non dovrebbero mai essere congelati e per quali motivi.

Cibi da non congelare mai

Verdura a foglia verde – Ortaggi, come la lattuga, gli spinaci, la rucola, la cicoria e molti altri, sono ricchi di acqua che, dopo essere stata congelata e successivamente scongelata, causa la perdita di sapore e la mollezza di queste verdure. Lo stesso si può dire per il sedano, le cipolle, i pomodori, le zucchine crude (mentre quelle cotte possono essere congelate), i ravanelli e i cetrioli.

Uova crude – Non dovrebbero essere congelate, perché potrebbero rompersi nel freezer. In teoria, è possibile congelare le uova sode, ma una volta scongelate diventano gommose.

Maionese, ketchup e altre salse. Anche in questi casi, il prodotto scongelato perde la sua consistenza originale e, in questo caso, anche il suo sapore.

Patate – Una volta scongelate diventano particolarmente pastose. È preferibile conservarle fresche (soprattutto considerando che si conservano a lungo) o acquistarle già surgelate al supermercato.

Insaccati – Meglio conservarli sottovuoto per mantenere intatta consistenza e sapore.

Latte e panna – Una volta scongelati, risulteranno un prodotto con una consistenza granulosa.

Formaggi a pasta molle – Come il brie, il camembert, la ricotta, il gorgonzola. Congelarli modifica la loro consistenza. I formaggi a pasta dura (come il parmigiano), al contrario, possono essere conservati senza problemi nel freezer.

Pesce non fresco – Prima di congelarlo, assicurati che sia molto fresco per prevenire contaminazioni. Inoltre è consigliabile rimuovere squame, lische e viscere.

Cibi fritti – La panatura, una volta congelata e scongelata, diventerà molle e poco appetitosa.

La maggior parte della frutta, specialmente se ricca d’acqua come l’anguria, il melone e l’ananas. Se desideri congelarla, è meglio trattarla con acido ascorbico prima di riporla nel freezer o, in alternativa, cuocerla.

Le fragole e i frutti di bosco, invece, possono essere congelati: una volta scongelati risulteranno molto molli, ma ideali per la preparazione di torte e altri dolci.

News su Telegram o WhatsApp

Condividi

Ultime Notizie

Valtellina Mobile