12 Luglio 2024 12:34

Valtellina Mobile, notizie dalla Valtellina
Cerca

Chiamate a raffica da Tunisia, Kosovo e Moldavia: cosa sono?

Condividi

wangiriChiamate da Tunisia Kosovo Moldavia

Ritorna puntuale il messaggio bufala, che non è inviato dalla Polizia Postale sia chiaro, delle chiamate a raffica che stanno arrivando a tutti da Tunisia, Kosovo e Moldavia.

Il testo parla di un aumento delle chiamate provenienti da numeri internazionali sconosciuti, in particolare da Tunisia (+216), Kosovo (+373) e Moldavia (+383). Queste chiamate sono spesso brevi e si verificano in rapida successione, lasciando gli utenti perplessi e preoccupati per la loro sicurezza.

LA TRUFFA DELLO SQUILLO SENZA RISPOSTA

Squillo e taglio

Questo fenomeno è noto come “wangiri”, che in giapponese significa “squillo e taglio”. Si tratta di una truffa telefonica in cui i truffatori cercano di indurre le vittime a richiamare i numeri di telefono internazionali a pagamento. Una volta che l’utente richiama il numero, i truffatori guadagnano una percentuale delle tariffe addebitate per la chiamata internazionale.

Ma va ribadito che, tecnicamente, non è possibile che un semplice squillo provochi l’iscrizione a servizi costosi, come quelli da 7 euro. Ciò implica che non troverete virus sul vostro cellulare o sottoscrizioni a servizi in abbonamento, che potete comunque bloccare contattando il vostro operatore telefonico.

Per proteggersi da queste truffe, gli esperti consigliano di non richiamare numeri sconosciuti, specialmente se provengono da paesi stranieri. Inoltre, è possibile bloccare i numeri sospetti o segnalarli alle autorità competenti.

AVETE RICEVUTO CHIAMATE MUTE? ECCO COSA SONO

Wangiri

Alcuni operatori telefonici offrono anche servizi di protezione dalle chiamate indesiderate, che possono aiutare a prevenire queste truffe. È importante ricordare che, in caso di dubbi, è sempre meglio non rispondere alle chiamate sospette e verificare l’identità del chiamante prima di richiamare.

News su Telegram o WhatsApp

Condividi

Ultime Notizie

Valtellina Mobile