27 Maggio 2024 16:06

Valtellina Mobile, notizie dalla Valtellina
Cerca

Che alimenti posizionare nella parte più fredda del frigo

Condividi

Come si posizionano gli alimenti in frigoQuando si parla di conservazione degli alimenti in frigorifero, spesso si pensa principalmente alla disposizione ottimale dei prodotti per mantenerne la freschezza. Tuttavia, un aspetto cruciale ma spesso trascurato è la variazione di temperatura all’interno del frigorifero stesso.

Ciò solleva una domanda fondamentale: quale è il ripiano più freddo nel frigorifero domestico e quali alimenti è meglio conservarvi?

Parte fredda del frigo

Per preservare efficacemente gli alimenti, è essenziale conoscere a fondo il proprio frigorifero. Le temperature possono variare da una zona all’altra o da un ripiano all’altro; perciò, è utile riconoscere queste differenze per garantire la freschezza degli alimenti senza comprometterli.

La zona più fredda del frigorifero si situa generalmente nella parte bassa, vicino alla parete posteriore. Ciò avviene principalmente per due motivi: il freddo, essendo più denso dell’aria calda, tende a scendere verso il basso, e il sistema di raffreddamento del frigorifero è spesso posizionato nella parte posteriore, rendendo questa area particolarmente fresca.

Conoscere le zone più fredde del frigorifero non solo aiuta nella conservazione degli alimenti, ma permette anche di ottimizzare l’efficienza energetica dell’elettrodomestico. Per esempio, potrebbe non essere necessario abbassare ulteriormente la temperatura del termostato per conservare correttamente la carne, se questa viene collocata nella parte più fresca del frigorifero.

Come si posizionano gli alimenti in frigo?

Bisogna precisare che la distribuzione del freddo può variare in base al design e alla progettazione del modello specifico, ma generalmente si seguono alcune regole base. Ad esempio, i ripiani superiori di solito hanno una temperatura media, ideali per latticini, salumi, bevande e cibi già cucinati. Tuttavia, alcuni modelli possono avere un vano chiuso in alto per una temperatura più fredda, ideale per conservare carne, pesce e pollame, che sono più suscettibili alla proliferazione batterica.

I CIBI DA NON METTERE IN FRIGORIFERO

In assenza di scomparti specifici, il ripiano inferiore sopra il cassetto per frutta e verdura è di solito più freddo. Questo spazio è ideale per conservare carne e pesce, minimizzando il rischio di contaminazioni causate da gocciolamenti. Un’attenzione particolare dovrebbe essere riservata alla parete posteriore del frigorifero, una delle zone più fredde, evitando di appoggiarvi cibi che potrebbero congelarsi e generare condensa, danneggiando così gli alimenti o il cassetto degli ortaggi.

News su Telegram o WhatsApp

Condividi

Ultime Notizie

Valtellina Mobile