12 Giugno 2024 19:49

Valtellina Mobile, notizie dalla Valtellina
Cerca

Cappotto termico, pro e contro

Condividi

Cappotto termico pro controCappotto termico pro contro – L’installazione di un cappotto termico offre diversi benefici, sebbene possa presentare anche qualche inconveniente. Alcuni di questi sono specifici a determinate tipologie di cappotto.

Cappotto termico pro

Miglioramento dell’isolamento termico. Come suggerisce la denominazione, il cappotto termico incrementa l’isolamento termico di un edificio. Riduce lo scambio termico tra interno ed esterno, facilita il processo di riscaldamento o raffreddamento degli edifici, e alla fine consente un piĂš facile mantenimento della temperatura desiderata.

Riduzione dei costi energetici. Questo si traduce in una riduzione tangibile dei costi energetici. Infatti, grazie al cappotto termico, si può limitare al minimo l’uso di climatizzatori e condizionatori. Il risparmio può eccedere anche il 40%.

Minima invasivitĂ  dell’intervento. Nonostante possa sembrare un lavoro di grandi dimensioni, l’installazione del cappotto termico interviene esclusivamente sulle finiture esterne. Per questo motivo, può essere considerato un intervento poco invasivo.

Accesso a incentivi specifici. Nonostante le frequenti modifiche normative degli ultimi anni, persistono incentivi che riguardano direttamente o indirettamente l’installazione del cappotto termico, tra cui l’ecobonus e il superbonus.

Incremento del valore dell’immobile. L’installazione del cappotto termico migliora l’efficienza energetica di una struttura, e quindi ne migliora la fruibilitĂ . Questi elementi hanno un impatto positivo sul valore dell’immobile stesso.

Cappotto termico pro contro – I potenziali svantaggi associati all’installazione del cappotto termico sono pochi e variano in base al tipo di cappotto utilizzato.

Costi iniziali alti. Questo è vero soprattutto per i cappotti termici esterni. Nonostante sia un intervento poco invasivo, l’installazione di un cappotto termico esterno può essere costosa, in quanto coinvolge l’intera facciata, o almeno una parte significativa di essa.

NecessitĂ  di consenso condominiale. Questo aspetto riguarda pure il cappotto termico esterno. Trattandosi di un intervento sulla facciata, che è considerata proprietĂ  comune, richiede l’approvazione dell’assemblea condominiale e una ripartizione proporzionale dei costi. In genere, sono necessarie ampie maggioranze in assemblea per autorizzare l’installazione del cappotto termico senza provocare disaccordi, litigi o malumori. In altre parole, non si può agire in autonomia.

Riduzione dello spazio utile. Questo svantaggio è specifico per il cappotto termico interno. PoichÊ i pannelli hanno una certa spessore, possono ridurre sensibilmente lo spazio disponibile in termini di metri quadrati.

News su Telegram o WhatsApp

Condividi

Ultime Notizie

Valtellina Mobile