20 Giugno 2024 01:54

Valtellina Mobile, notizie dalla Valtellina
Cerca

Caldaia con accumulo o istantanea? Pro e contro

Condividi

Bonus riscaldamento consigli per risparmiare gasPer decidere se optare per una caldaia con serbatoio o per una istantanea, occorre prima valutare qual è il proprio bisogno di acqua calda, il quale varia a seconda se si tratta di una casa singola o di un edificio plurifamiliare e in base al numero di abitanti; è inoltre fondamentale considerare lo spazio disponibile per l’installazione della caldaia.

Entrambi i tipi di caldaia, con o senza serbatoio, forniscono acqua calda per uso sanitario, ma differiscono in diversi aspetti, come la potenza in kW, i tempi di erogazione dell’acqua calda, la quantità di acqua calda disponibile e le dimensioni dell’impianto.

Una caldaia con accumulo dispone di un serbatoio, o bollitore, che può essere integrato o esterno alla caldaia, in cui è immagazzinata l’acqua calda per le necessità quotidiane.

Funziona in modo analogo a un boiler elettrico: l’acqua calda viene conservata all’interno del serbatoio e solo quando la sua temperatura scende al di sotto di un certo livello, la caldaia si riaccende per riscaldare nuovamente l’acqua.

Per questo tipo di caldaia, la capacità del bollitore è un elemento critico: se è inferiore a 60 litri, il serbatoio è integrato; se è superiore a 60 litri, il serbatoio è esterno, risultando in una necessità di spazio maggiore per l’installazione.

Gli impianti con serbatoio, sia interno che esterno, garantiscono disponibilità continua di acqua calda; fornitura di ampie quantità di acqua calda; temperatura dell’acqua costante.
La caldaia con accumulo è l’opzione ideale per: residenti in abitazioni di medie o grandi dimensioni; famiglie numerose; piccole strutture alberghiere con frequenti punte di domanda.
Non è la scelta più adatta per coloro che dispongono di uno spazio limitato e non possono dedicare un’area alla caldaia.

La caldaia a condensazione istantanea opera riscaldando l’acqua esattamente nel momento in cui si gira il rubinetto. Si attiva non appena il rubinetto viene aperto, quindi può richiedere da 10 a 15 secondi per riscaldare l’acqua alla temperatura desiderata.

Questo sistema per la produzione di acqua calda sanitaria non necessita di spazio dedicato, poiché non dispone di un serbatoio di accumulo.

È un impianto adatto per coloro che risiedono in appartamenti piccoli o medi; non dispongono di spazio da dedicare agli impianti domestici; vivono da soli o in coppia e hanno un fabbisogno giornaliero di acqua calda limitato.
Non è la scelta più appropriata se si intendono utilizzare più bagni simultaneamente, poiché la caldaia potrebbe non essere in grado di erogare la quantità di acqua calda necessaria, e se si desidera che l’acqua venga riscaldata rapidamente a temperature elevate.

News su Telegram o WhatsApp

Condividi

Ultime Notizie

Valtellina Mobile