Dicembre 4, 2022 16:27

Smaltimento su suolo di ceneri da legna naturale: cosa dice la legge

La legge italiana vieta, in base al Decreto Legislativo 22/1997, lo spandimento diretto su suolo forestale o agricolo di ceneri di combustione di biomassa in quanto si configura come smaltimento di rifiuti.

I componenti principali delle ceneri di legna sono silicio, calcio, magnesio, fosforo e potassio, che contengono elementi di fertilità che ne consentono un riutilizzo agronomico, ricollocando nella terra le sostanze chimiche che le piante avevano assorbito durante la loro crescita.

Le ceneri residue che vengono generate dalla combustione di combustibili legnosi in media rappresentano lo 0,5% del peso della legna bruciata, per un dato annuo di quasi 100mila
tonnellate di cenere prodotte dal riscaldamento domestico a livello nazionale.

Come eliminare la cenere spenta della legna

In questo senso si sta sempre più sviluppando il recupero della cenere come materia prima per la produzione di compost, se deriva dalla combustione di legna naturale, cippato e pellet.

Il sistema di raccolta dei rifiuti è in capo ai Comuni, ognuno dei quali adotta un proprio sistema di raccolta dei rifiuti urbani e strategie di raccolta differenziata.
News su Telegram o WhatsApp

Ultime Notizie