22 Aprile 2024 21:09

Valtellina Mobile, notizie dalla Valtellina
Cerca

Quante volte è giusto correre a settimana?

Condividi

Quante volte correre a settimana – Per coloro che iniziano a correre partendo da zero, quattro sessioni settimanali sono abbastanza per migliorare la resistenza e costruire una solida base per diventare veri corridori.

Ovviamente, non tutti i principianti si trovano allo stesso punto di partenza, quindi è importante fare una distinzione tra chi ha già svolto attività sportive in passato e chi ha sempre avuto uno stile di vita sedentario.

I benefici di camminare al freddo

Nel primo caso, il corpo reagirà sicuramente più rapidamente ai nuovi stimoli, mentre nel secondo caso sarà più opportuno correre tre volte a settimana per permettere al corpo di abituarsi a un’attività completamente nuova.

La situazione è diversa per coloro che hanno superato il livello podista e hanno raggiunto lo status runner: la differenza tra le due categorie riguarda non solo la forma fisica raggiunta, ma anche gli obiettivi, che diventeranno sempre più focalizzati sulla performance di gara man mano che si diventa più esperti.

Chi inizia a correre scoprirà presto la necessità di sapere come procedere dopo i primi allenamenti, per mantenere alta la motivazione fin dall’inizio e continuare a pianificare le proprie sessioni.

Per raggiungere risultati appaganti, dovrete gradualmente incrementare la frequenza degli allenamenti e correre almeno 5 volte a settimana: includete almeno una sessione di tecnica e una di potenziamento muscolare per migliorare l’efficienza e la forza, senza dimenticare le ripetute, ovvero le sessioni in cui allenare la velocità, e “il lungo”, una corsa a ritmo lento in cui si aumentano i chilometri percorsi.

I benefici della camminata quotidiana

Il riposo è parte integrante dell’allenamento, quindi è fondamentale prendersi un giorno di recupero in più se ci si sente stanchi dopo un lavoro particolarmente intenso.

News su Telegram o WhatsApp

Condividi

Ultime Notizie

Valtellina Mobile