16 Giugno 2024 20:27

Valtellina Mobile, notizie dalla Valtellina
Cerca

Come proteggere i pannelli solari dalla grandine

Condividi

fotovoltaico semplificatoLa dimensione dei chicchi di grandine rappresenta la principale minaccia per i pannelli fotovoltaici più che l’intensità della grandinata. Nei prossimi anni, si prevede l’arrivo sul mercato di moduli sempre più robusti, ma nel frattempo esistono soluzioni per proteggere quelli già installati.

I test di resistenza alla grandine si stanno facendo sempre più rigorosi, in linea con le normative in continua evoluzione. Attualmente, i pannelli più resistenti sono quelli classificati come UL 61730. I materiali per le celle in silicio policristallino e monocristallino dimostrano la massima robustezza. È preferibile scegliere pannelli in vetro temperato.

Le reti antigrandine per usi esterni sono facilmente disponibili a prezzi contenuti. Realizzate in polietilene o microfibre, funzionano come micro barriere. È consigliato proteggere i pannelli con custodie rigide o reti metalliche posizionate attorno ai dispositivi.

Un’alternativa più economica sono i rivestimenti protettivi in metacrilato a spruzzo, che non interferiscono con la trasmissione della luce.

L’inclinazione e l’orientamento dei pannelli sono fondamentali sia per la massima esposizione alla luce solare che per la protezione da agenti atmosferici. Un angolo molto pronunciato può ridurre l’effetto delle grandinate, tuttavia, l’uso di un regolatore automatico dell’angolo del pannello solare per adattare l’orientamento dei moduli in base all’intensità di eventi estremi può essere più vantaggioso.

Al momento, l’unico metodo per garantire una protezione totale dei pannelli fotovoltaici è una polizza assicurativa contro i danni meteorologici (dove bisogna assicurarsi che siano inclusi sia il vento che la grandine). Il costo varia in base alla potenza del sistema, e può oscillare tra 100 e 250 euro all’anno.

News su Telegram o WhatsApp

Condividi

Ultime Notizie

Valtellina Mobile