Perché scegliere il riscaldamento a infrarossi


Riscaldamento con sistema a infrarosso
Il riscaldamento a infrarossi avviene attraverso l’irraggiamento dei corpi i quali poi trasmettono calore all’ambiente circostante.

Il sole, per esempio, è il principale riscaldamento ad infrarossi: riscalda le strade, le case, e tutti i corpi esposti ai suoi raggi, e quindi anche l’uomo sente la sensazione di calore quando è esposto ai raggi solari. Se proviamo ad andare in un posto ombreggiato sentiremo meno calore rispetto a quando siamo esposti al sole, ma se misuriamo la temperatura dell’aria sarà la stessa nell’ombra e sotto il sole.

Questo fenomeno avviene perché il sole non scalda l’aria, bensì irraggia e scalda gli oggetti i quali a loro volta trasmettono calore all’ambiente. Nello stesso modo funzionano i sistemi di riscaldamento ad infrarossi.

Per capire meglio il funzionamento delle onde infrarosse nel riscaldamento di una stanza, vediamo un breve confronto tra l’azione degli impianti di riscaldamento per convezione (tradizionali) e quella di un impianto di riscaldamento ad infrarossi.

IMPIANTI DI RISCALDAMENTO PER CONVEZIONE

Il riscaldamento tradizionale riscalda l’aria.
L’aria calda tende a salire creando una differenza termica tra il pavimento e il soffitto.
Le superfici più lontane dalla sorgente di calore raffreddano l’aria che tende a scendere.
Il corpo umano percepisce la movimentazione dell’aria e del calore in modo disomogeneo con relativa sensazione di malessere.

RISCALDAMENTO A INFRAROSSI

Questi pannelli emettono una radiazione infrarossa, che scalda per irraggiamento.
L’infrarosso scalda ogni superficie (pavimento, muri, soffitto), corpo o oggetto fino a 12 mt dalla sorgente con una tecnologia di ultra-rendimento.
Non stratificando l’aria, le temperature all’interno dell’ambiente restano costanti da pavimento a soffitto.
Il corpo umano percepisce calore costante con conseguente sensazione di benessere e le pareti, essendo più calde dell’aria della stanza, rimuovono la condensa e la formazione di muffe.
L’ultima tecnologia in infrarossi con ultra-rendimento
I pannelli radianti a parete, grazie alla tecnologia unica e brevettata di ultra-rendimento che emette raggi infrarossi ad onda lunga (tra gli 8.5 e 11 µm), riscaldano in maniera uniforme e omogenea gli ambienti e gli oggetti. Controllano e mantengono costante l’umidità relativa, non bruciano ossigeno, sono economici ed ecologici. Inoltre rispettano tutte le normative Europee e sono l’ideale per i riscaldamenti civili e industriali.

Perché scegliere il riscaldamento a infrarossi?

Il pannello è composto da due cristalli temperati uniti tra loro con sottovuoto, all’interno è posto il sistema tecnologico di produzione e controllo dell’infrarosso. Il sistema inserito nelle piastre radianti riesce a sprigionare, in estrema sicurezza, onde infrarosse tra gli 8,5 e 11 μm (onde lunghe).
L’infrarosso a bassa temperatura si diffonde uniformemente in tutto l’ambiente, il suo irraggiamento permette di raggiungere e riscaldare superfici fino a 12 metri dalla fonte. Il pannello radiante a infrarossi con ultra-rendimento riscalda per un 70% frontalmente e il restante 30% sul retro, dove sono collocati dei dissipatori d’aria in alluminio, che permettono di sfruttare anche il moto convettivo, velocizzando il riscaldamento dell’aria. Grazie alla nostra tecnologia possiamo sfruttare il calore al 100%.

Ogni pannello radiante elettrico è dotato di una centralina elettronica che consente una facile ed efficace programmazione di utilizzo.

News su Telegram o WhatsApp

Ultime Notizie