Non si trova il gestore del parco avventura a Caspoggio

Condividi

Purtroppo alla manifestazione d’interesse pubblicata dal Comune di Caspoggio il 30 maggio scorso, e con scadenza 13 giugno, non si è presentato nessuno. Di conseguenza ancora nulla di fatto per l’individuazione del gestore del Parco avventura di Caspoggio, ubicato in località “Riva dell’Astù”, e che dopo due anni dall’inizio dei lavori resta quindi ancora fermo.
Le normative sugli appalti per darlo in gestione non permettono quindi, salvo miracoli, di vedere l’apertura del parco nel corso di questa estate. Tenendo presente che comunque, a queste latitudini, settembre non è quasi mai un mese propizio per questo tipo di turismo. Va da sé che ci sono meno di due mesi utili per questa stagione.
La notizia del 30 maggio 2022
Il Comune di Caspoggio, in qualità di proprietario del Parco avventura ubicato in località “Riva dell’Astù”, ha indetto un’indagine di mercato finalizzata ad individuare operatori economici interessati a partecipare alla procedura per il suo affidamento.
I partecipanti hanno tempo fino alle 12 del 13 giugno 2022. Info nel link
Si presume quindi che questa estate possa aprire il nuovo parco avventura di Caspoggio costruito sugli e tra gli alberi della Valmalenco. Percorsi di abilità sospesi per aria, sospesi a vari livelli di altezza, che si sviluppano tra tronchi, passerelle di legno, ponti nepalesi e liane che collegano un albero all’altro. Percorsi sicuri per la salute dell’uomo e delle piante, rispettando il loro benessere, che vanno dai più semplici per i bambini a quelli più adrenalinici e impegnativi per gli adulti.


Ultime notizie