Lunedì 29 novembre 2021

Navigazione lenta e misurainternet.it: i limiti del servizio

Condividi





Il problema della navigazione internet lenta è un vero e proprio freno al paese. In Valtellina per molte zone è ancora oggi un problema irrisolto.
Si scontano gli anacronistici privilegi monopolistici dai quali, nonostante l’apertura del mercato, resta tuttora difficile difendersi come utenti.
Uno di questi, che per certi versi suona come una vera e propria presa per i fondelli, è il progetto per misurare e valutare la qualità della connessione ad internet dell’AGCOM.
Sono probabilmente milioni gli italiani che denunciano al proprio fornitore via app, chat, pec o numeri più o meno versi il disservizio di navigazione lenta.
E quasi sempre la risposta dice che non è possibile accogliere la richiesta in quanto il disservizio è causato da navigazione lenta.
E come tale si viene invitati ad eseguire la prova del test della velocità di navigazione con l´apposito software certificato dall´Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni, collegandosi al sito misurainternet.it, e nel caso in cui i valori misurati risultino peggiori degli standard qualitativi su cui si “sono impegnati contrattualmente”, a inviare il documento relativo al risultato del test.
Fantastico, a parole, perché ormai, dato la disponibilità da paese sottosviluppato di architetture infrastrutturali su cui viaggiano i dati Internet, ci si appoggia sempre più frequentemente su servizi offerti da tutti gli operatori sul mercato con connessioni wireless.
E di qui l’amara scoperta quando si prova ad utilizzare misurainternet.it. Non si trova l’operatore nel modulo di registrazione.
Il segreto è presto svelato. L’assenza dell’operatore nella lista può dipendere dal fatto che questo non eroga servizi Internet tramite ADSL o Fibra. Infatti, le prestazioni di qualità dei servizi di accesso a Internet forniti da connessione mobile (3G, 4G), o realizzati con connessioni wireless (tipo Wimax, Hiperlan, Radiolan) o via satellite non sono certificabili con Ne.Me.Sys.
Ma nonostante questo vi risponderanno sempre che se certifichi la navigazione puoi disdire. Essendo un tuo diritto. Esattamente come a non essere preso in giro…
Le news su WhatsApp e Telegram



Ultime notizie