24 Febbraio 2024 16:01

Valtellina Mobile, notizie dalla Valtellina
Cerca

Le marmotte sono tornate a farsi vedere a Livigno

Condividi


Con l’arrivo della primavera sono tornate a farsi vedere le marmotte a Livigno. Dove sono veramente numerosi gli esemplari che si possono incontrare durante le escursioni estive, tanto che da alcuni anni esiste anche un problema di sovraffollamento.

Grazie al video realizzato da Fabio Longa il 30 aprile in Val Federia possiamo mostrare tutta la bellezza della fauna al risveglio dopo l’inverno.

Il 18 maggio 2022 presso il Lago d’Aviolo nel comune di Edolo sono state liberate 40 marmotte provenienti da Livigno.  Le marmotte nonostante il “complesso” trasferimento, una volta liberate si sono trovate a loro agio ed hanno subito preso possesso del nuovo territorio che le ospiterà in futuro.

Nel maggio 2021, infatti, dopo alcuni anni che i contadini sollevavano il problema del sovraffollamento delle marmotte che rovinavano i pascoli, Livigno ha deciso di trasferirle. Ne hanno censite circa 400, in particolare nella zona del lago del Piccolo Tibet, e con la loro “opera” il terreno era difficile da sfalciare oltre a mettere in pericolo i mezzi agricoli che vengono utilizzati per lo sfalcio.
Il Comune ha deciso che 300 marmotte vengano prelevate in due anni e trasferire in altre province perché sono troppe per spostarle in altre zone di Livigno.
La cattura degli animali, utilizzando trappole e lacci e trappole, con l’approvazione dell’Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale, è stata seguita dalla polizia provinciale e dall’associazione di esperti ambientali Dream Team. Successivamente sono state visitate dal veterinario per il controllo delle malattie trasmettibili agli uomini e infine le marmotte sono state microcippate.

Hotel Lac Salin SPA & Mountain Resort****S
Hotel Concordia****

News su Telegram o WhatsApp

Condividi

Ultime Notizie