15 Luglio 2024 18:45

Valtellina Mobile, notizie dalla Valtellina
Cerca

La manutenzione che allunga la vita delle stufe a pellet

Condividi

Manutenzione stufe a pelletManutenzione stufe a pellet – Innanzitutto, è necessario pulire quotidianamente il vetro interno ed esterno, oltre al piano fuoco. Alcune stufe hanno una funzione di “pulizia” da usare quando la stufa è spenta, ma non è sufficiente. È necessario pulire la stufa anche manualmente, utilizzando un panno asciutto per togliere la polvere.

Ogni settimana e ogni volta che si rende necessario, è fondamentale aspirare tutta la cenere e rimuovere qualsiasi residuo di pellet dalla stufa, per garantire un flusso d’aria libero durante la successiva combustione.

La pulizia del bruciatore è cruciale. Se si utilizza la stufa a pellet solo in inverno, è consigliabile pulirla almeno due volte: all’inizio della stagione e a metà stagione.

È necessario svitare e rimuovere i pannelli in ghisa, per poi procedere con la rimozione della cenere, fino a pulire le pareti interne.

La pulizia del camino e il controllo del tiraggio sono operazioni che dovrebbero essere eseguite almeno due volte all’anno.

Se il camino non viene pulito adeguatamente, può provocare una combustione inefficiente e un accumulo eccessivo di cenere, che potrebbe portare a incrostazioni e malfunzionamenti.

Oltre alla pulizia, la durata e l’efficienza della vostra stufa a pellet possono essere ottimizzate con interventi regolari di manutenzione. I componenti usurati e la resistenza elettrica devono essere sostituiti, mentre il meccanismo di caricamento e di accensione e l’unità di controllo devono essere verificati.

News su Telegram o WhatsApp

Condividi

Ultime Notizie

Valtellina Mobile