Novembre 26, 2022 20:48

Concluso il brillamento massi a Valfurva, strada riaperta: i video


Conclusa con successo l’operazione di brillamento di alcuni massi ciclopici instabili ubicati sopra la parete rocciosa di Scè in fianco alla frana del Ruinon nel territorio comunale di Valfurva. La strada è stata riaperta. Sopra e sotto i video delle due cariche esplosive che hanno messo in sicurezza la zona.

La notizia del 14 novembre 2022
La frana del Ruinon risulta attualmente e da oltre due anni in assenza di criticità mentre proseguono i lavori di canalizzazione e drenaggio dell’acqua di tutto il versante franoso da parte del Parco Nazionale dello Stelvio. Sono stati valutati e ritenuti oggetto di demolizione in loco alcuni massi ciclopici instabili ubicati sopra la parete rocciosa di Scè in fianco alla frana del Ruinon, per garantire ulteriori margini di sicurezza.
A tale scopo si è svolta nella giornata odierna coordinata dalla Prefettura di Sondrio una riunione operativa con le Forze dell’Ordine e di soccorso, per definire le programmate operazioni di brillamento con esplosivo che prevedono la chiusura della strada statale 300, nel tratto da S. Antonio a Santa Caterina Valfurva e interdizione dell’area adiacente la frana per la giornata di giovedì 17 novembre dalle ore 13:30 alle ore 17, con presidio coordinato delle forze di Polizia sino al termine delle operazioni di brillamento e messa in sicurezza.

News su Telegram o WhatsApp

Ultime Notizie