16 Giugno 2024 21:24

Valtellina Mobile, notizie dalla Valtellina
Cerca

I falsi miti sulle energie rinnovabili: sono e rimarranno marginali

Condividi

falsi miti energie rinnovabiliFalsi miti energie rinnovabili

Il racconto del mito – Secondo questo mito, le fonti rinnovabili sarebbero una tecnologia di nicchia, destinata a rimanere marginale nel mondo della generazione elettrica, in cui invece i grandi numeri li fanno e continueranno a farli carbone e gas e, forse, un domani il nucleare. Con le rinnovabili si produce ancora oggi meno del 30% dell’energia elettrica mondiale, mentre la parte rimanente è tutta prodotta da carbone, gas, petrolio e nucleare. Inoltre, secondo questa credenza, la crescita delle rinnovabili sarebbe ancora molto stentata e incapace di cambiare radicalmente la situazione.

FALSI MITI SUI PANNELLI FOTOVOLTAICI 

Fonti di elettricità in crescita

Il perché è falso – Le rinnovabili hanno registrato una crescita esponenziale negli ultimi dieci anni e sono pressoché le uniche fonti di elettricità in crescita, passando da meno del 20% della produzione elettrica mondiale dello scorso decennio a quasi il 30% oggi. Negli ultimi anni più dell’80% della nuova potenza installata (cioè dei nuovi impianti) per produrre elettricità, così come circa il 70% degli investimenti mondiali nel settore, hanno riguardato le fonti rinnovabili. E questi numeri migliorano ogni anno che passa.

FALSI MITI ENERGIE RINNOVABILI: COSTANO TROPPO

Cosa vogliono dire questi dati – Per comprendere quale sia realmente il ruolo delle rinnovabili nel mondo dell’energia oggi, dobbiamo passare dalla fotografia al film, concentrandoci proprio sulle ultime scene, quelle più recenti. Le analisi e i dati disponibili ci dicono che proprio le rinnovabili sono oggi di gran lunga la tecnologia più affermata per realizzare nuovi impianti di generazione elettrica, attraendo in tutto il mondo la gran parte degli investimenti in questo settore e rubando inesorabilmente spazio nel mix energetico alle fonti fossili e al nucleare.

News su Telegram o WhatsApp

Condividi

Ultime Notizie

Valtellina Mobile