12 Giugno 2024 20:49

Valtellina Mobile, notizie dalla Valtellina
Cerca

Gli errori più frequenti nella raccolta differenziata della carta

Condividi

raccolta differenziata della cartaRaccolta differenziata della carta

Gli scontrini possono essere realizzati con carte termiche e sostanze chimiche che possono generare problemi nel riciclo e pertanto vanno nell’indifferenziata. Tuttavia, esiste una nuova generazione di carta termica che può essere riciclata nel bidone della carta, poiché priva di componenti chimici reattivi e riporta la dicitura “riciclabile con la carta” ed è di solito blu/grigia.

La carta forno e oleata, a meno che non sia specificato diversamente, va nell’indifferenziata poiché ha uno strato di materiale antiaderente.

ERRORI FREQUENTI NELLA RACCOLTA DIFFERENZIATA DEL VETRO

Errori frequenti raccolta differenziata carta

Per quanto riguarda i contenitori Tetrapak, ogni comune ha le proprie regole, quindi è importante verificare se vanno nella frazione multimateriale o nella carta. Inoltre, i materiali non cellulosici come punti metallici o nastri adesivi devono essere separati dalla carta.

Le confezioni di biscotti vanno nella carta, plastica o indifferenziata a seconda del materiale predominante. È sempre meglio verificare le indicazioni del produttore sulla confezione.

Le scatole della pizza pulite vanno nella carta, mentre quelle sporche devono essere divise: i resti di cibo nell’umido, il coperchio pulito nella carta e la parte sporca nell’indifferenziato. Se la scatola è in cartone compostabile, va nell’umido.

ERRORI FREQUENTI NELLA RACCOLTA DIFFERENZIATA DELLA PLASTICA

I fazzoletti di carta non vanno nella raccolta differenziata poiché sono anti spappolo e quindi difficili da riciclare.

La carta sporca di sostanze velenose come vernici o solventi non è riciclabile.

ERRORI FREQUENTI NELLA RACCOLTA DIFFERENZIATA DELL’UMIDO

News su Telegram o WhatsApp

Condividi

Ultime Notizie

Valtellina Mobile