2 Marzo 2024 00:56

Valtellina Mobile, notizie dalla Valtellina
Cerca

I falsi miti sulle energie rinnovabili: rovinano il paesaggio

Condividi

Fotovoltaico migliore esposizione Consigli risparmio energeticoEnergie rinnovabili rovinano paesaggio?

Il racconto del mito – Un mito a volte alimentato anche da associazioni ambientaliste, per lo più riconducibili all’area della conservazione, secondo il quale promuovere una transizione verso le fonti rinnovabili e in particolare proprio eolico e fotovoltaico possa rivelarsi ambientalmente dannosa, in particolare per l’impatto che avrebbe sul paesaggio, sia in termini di occupazione di suolo sia di alterazione dei panorami.

Il perché è falso – La necessità di promuovere le fonti rinnovabili nasce proprio da un obiettivo di tutela ambientale e in particolare dalla necessità di fermare il cambiamento climatico, la più grave crisi ecologica di questi tempi. In realtà anche immaginando di produrre tutta l’elettricità che ci servirà da qui ai prossimi 20-30 anni con eolico e fotovoltaico, la superficie di cui avremmo bisogno sarebbe molto meno dell’1% del territorio nazionale e in gran parte potrebbe essere assorbita dal 7% della superficie che già oggi è coperta da edifici, trade e altre infrastrutture.

I falsi miti delle energie rinnovabili: costano troppo

Cosa si nasconde dietro questo falso mito – L’interpretazione sbagliata di tutela ambientale come salvaguardia integrale del paesaggio. Non a caso oggi in Italia sono proprio le Soprintendenze a rappresentare il primo ostacolo al rilascio delle autorizzazioni per impianti alimentati da fonti rinnovabili. Mentre come detto queste ultime servono esattamente a ridurre la nostra pressione sull’ambiente e il rischio di una catastrofe climatica.

Fonte: Italyforclimate.org

I FALSI MITI SUI PANNELLI FOTOVOLTAICI 

News su Telegram o WhatsApp
Scarica la nostra APP Android

Condividi

Ultime Notizie