20 Giugno 2024 00:35

Valtellina Mobile, notizie dalla Valtellina
Cerca

Quale lampadina consuma più luce tra calda e fredda?

Condividi

Differenza Watt LumenLa luce calda o la luce fredda consuma di più? Quali sono le differenze?

La luce ha vari attributi, come la temperatura del colore e la potenza, che influenzano il consumo energetico. La luce con una temperatura del colore superiore a 5000K è considerata fredda e ha tonalità blu-grigie; la luce con una temperatura del colore tra 2500-3200K è vista come calda e ha una colorazione giallo-arancione.

Per ridurre il consumo di energia elettrica è consigliabile l’utilizzo di lampadine LED, che possono consumare fino al 95% in meno rispetto alle lampadine a incandescenza; l’80% in meno rispetto alle lampadine alogene; il 20% in meno rispetto alle lampade fluorescenti.

La lampadina a incandescenza consuma 0.024 euro di energia elettrica all’ora; l’alogena consuma 0.01728 euro all’ora; la lampada fluorescente, chiamata anche a risparmio energetico, consuma 0.00522 euro all’ora; la luce LED consuma solo 0.0048 euro all’ora. La lampadina a incandescenza tradizionale è quella che consuma di più, arrivando a consumare fino a quattro volte più di una lampadina LED e tre volte più di una lampadina CFL a bosso consumo.

Come decidere la collocazione di luce calda o fredda? Per ambienti domestici o per spazi di studio e lavoro, è consigliabile optare per una luce bianca calda con una temperatura del colore che varia tra i 3000 e i 3500 gradi Kevin. D’altro canto, per gli ampi spazi commerciali o per ambienti all’aperto, sarebbe più adatta una luce bianca fredda che supera i 4000 gradi Kevin.

News su Telegram o WhatsApp

Condividi

Ultime Notizie

Valtellina Mobile