2 Marzo 2024 08:55

Valtellina Mobile, notizie dalla Valtellina
Cerca

Come evitare la muffa in inverno

Condividi

Come evitare muffa in invernoCome evitare muffa in inverno – Durante le stagioni autunnali e invernali, è frequente l’insorgenza di muffa, condensa e infiltrazioni. Questo si verifica a causa dell’elevata umidità atmosferica che coincide con le basse temperature e le frequenti piogge, una combinazione di fattori che può deteriorare le pareti domestiche.

Nei periodi di freddo e umidità elevata, l’umidità è alta e il vapore può condensarsi sulle superfici fredde. Se elevati livelli di umidità rimangono intrappolati in casa e non vengono adeguatamente ventilati, possono favorire la formazione di muffa ed altri allergeni che non solo danneggiano la struttura dell’abitazione, ma possono anche avere ripercussioni negative sulla salute.

In un ambiente domestico con una temperatura tra i 20 e i 22 °C, l’umidità ideale dovrebbe variare tra il 40 e il 60%. Valori al di sotto del 20% renderebbero l’aria troppo secca, mentre livelli superiori al 60% potrebbero favorire la formazione di muffa, soprattutto se tale condizione persiste per molti giorni.

Eccessivo riscaldamento è un errore. Con un aumento della temperatura, l’aria assorbe più umidità. Se la temperatura cadesse inaspettatamente, l’aria non potrebbe trattenere l’umidità, che finirebbe per inumidire i muri.

Non dovresti mescolare diverse temperature ambientali. L’aria calda del bagno non dovrebbe essere usata per riscaldare stanze più fredde. Questo, essendo umido, porterebbe a problemi di muffa.

L’umidità dell’aria è direttamente influenzata dalla ventilazione, con la quale si può anche commettere un errore. In genere, la ventilazione è utilizzata per il ricambio d’aria. L’aria stagnante viene rimpiazzata con aria fresca. Un eccesso di ventilazione durante i mesi invernali può raffreddare eccessivamente le stanze, portando al problema noto.

Come evitare muffa in inverno – Durante l’aerazione, l’aria umida viene espulsa e l’aria fresca entra. Esiste il rischio che questa aria fresca raffreddi eccessivamente i mobili e le pareti, riducendo la capacità dell’aria di trattenere umidità. Di conseguenza si ha la condensazione. Pertanto, non tenere le finestre aperte per periodi prolungati durante l’inverno. Anche una finestra aperta a vasistas comporta una perdita di calore.

È preferibile far circolare l’aria per brevi periodi ma in modo intenso, con tutte le finestre completamente aperte. Durante l’inverno, tienile aperte per un periodo più breve, altrimenti mobili e pareti si raffreddano troppo rapidamente.

Evita la condensazione dell’umidità dell’aria sulle pareti con un breve aerazione e mantenendo una temperatura costante di 19-20°C durante l’inverno.

News su Telegram o WhatsApp

Condividi

Ultime Notizie