16 Aprile 2024 20:14

Valtellina Mobile, notizie dalla Valtellina
Cerca

Certificazione e qualità del pellet: info utili

Condividi

Certificazione qualità pellet – La certificazione del pellet sta diventando sempre di più un elemento determinante per la tutela dei consumatori.

ENplus® – Il sistema di certificazione ENplus®, basato sulla norma ISO 17225-2, garantisce le caratteristiche energetiche, chimiche e fisiche, il mantenimento della qualità fino alla consegna, secondo criteri di trasparenza e tracciabilità lungo tutta la filiera.

Scheda tecnica classe ENplus® A1 – Diametro 6 mm, lunghezza minore o uguale a 40 mm, contenuto idrico minore del 10%, contenuto di cenere minore dello 0,7%, valore di potere calorifico inferiore maggiore di 4,6 KWh/KG (16,6 MJ/kg) e variabile in funzione del contenuto idrico.

FALSI MITI DEL LEGNO

FAQ pellet
Il colore non è indice di qualità.
Se messo in acqua deve affondare.
L’odore acre non è indice di agenti chimici.
Il colore delle ceneri può variare da prodotto a prodotto.

La provenienza geografica e/o la specie legnosa non sono sinonimo di qualità.
Nel sacco certificato la presenza di polveri deve essere inferiore dello 0,5% in peso.
In Italia per la sua produzione è vietato l’uso di legno post-consumo o trattato chimicamente.
Per sostituire un litro di gasolio servono 2 kg di pellet.

News su Telegram o WhatsApp

Condividi

Ultime Notizie

Valtellina Mobile