25 Febbraio 2024 05:32

Valtellina Mobile, notizie dalla Valtellina
Cerca

Le vacanze estive di Giosuè Carducci a Madesimo

Condividi

carducci madesimoCarducci Madesimo – Per le vacanze estive, Giosuè Carducci, primo premio Nobel italiano per la letteratura (1906), soggiornò ripetutamente a Madesimo, in alta Valle Spluga, per 17 anni (1888-1905) nella baita in centro paese, che, oggi, ha lasciato spazio ad altri edifici.

Ricevendone la cittadinanza onoraria nel 1901, quando il consiglio comunale di Isolato, come si chiamava allora il Comune di Madesimo, deliberava all’unanimità il conferimento della cittadinanza onoraria al poeta più famoso d’Italia. La pergamena della cittadinanza onoraria fu consegnata al poeta nel giardino della villa Adele, nel pomeriggio di domenica 18 agosto 1901, tra discorsi, musica, sparo di mortaretti e fiori di montagna offertigli dai bambini. Alla sera un gran ballo fu organizzato nel salone dei cristalli del Grande Albergo.

A Madesimo e alla valle, Carducci dedicò “A una bottiglia di Valtellina del 1884” (in “Odi barbare”), “Elegia del Montespluga” e “Sant’ Abbondio” (in “Rime e ritmi”).

Fonte: Consorzio Turistico di Madesimo

News su Telegram o WhatsApp

Condividi

Ultime Notizie