25 Maggio 2024 23:13

Valtellina Mobile, notizie dalla Valtellina
Cerca

Animali domestici, fauna selvatica e l’incubo dei botti di Capodanno

Condividi

capodanno in sicurezzaCapodanno in sicurezza – Ogni fine anno parte la campagna NO BOTTI della LEAL Lega Antivivisezionista per informare e dissuadere i cittadini dal festeggiare il Capodanno con i consueti botti.

I botti sono ancora per troppe persone una tradizione da mantenere in vita nonostante che ogni anno lasci feriti e qualche volta morti sul campo. Le vittime dei petardi sono non solo gli umani, ma soprattutto gli animali domestici e selvatici.

I botti e gli spettacoli pirotecnici di capodanno rappresentano un pericolo e un’enorme fonte di stress per gli animali domestici che possono fuggire, incidentarsi o vivere momenti di vero e proprio terrore fino ad accelerare oltremisura i battiti del cuore, avere la bava alla bocca, possono sopraggiungere anche problemi cardiaci ai soggetti fragili e anziani.

Capodanno in sicurezza – Anche la fauna selvatica viene minacciata da petardi, botti ed esplosioni e dai rumorosi festeggiamenti cui sembra molti di noi non possano proprio fare a meno. Tra gli animali più minacciati ci sono gli uccelli e tutte le specie selvatiche, che nel tempo si sono avvicinati ai centri abitati per trovare cibo. Le esplosioni possono causare infarti e collisioni contro vetrate, pali della luce e cartelloni pubblicitari.

Tutti gli animali hanno un udito infinitamente più sviluppato del nostro e ogni tipo di rumore o esplosione è fonte di stress.

News su Telegram o WhatsApp

Condividi

Ultime Notizie

Valtellina Mobile