13 Luglio 2024 13:34

Valtellina Mobile, notizie dalla Valtellina
Cerca

Le vecchie Barbie che valgono una fortuna

Condividi

Barbie che valgono una fortunaBarbie che valgono una fortuna – Il film “Barbie” sta riscaldando l’interesse e stimolando la richiesta per la bambola più famosa del pianeta.
Barbie ha debuttato all’American International Toy Fair di New York il 9 marzo 1959, data tradizionalmente considerata il suo compleanno. Da quel giorno, è divenuta un’icona a livello mondiale, con un nome e un aspetto riconosciuti in ogni angolo del globo.

Le Barbie vintage sono molto amate dai collezionisti e dagli appassionati di ogni età, considerate non solo come giocattoli, ma come preziosi elementi da collezione. Al giorno d’oggi, le Barbie sono spesso ricercate per il loro valore nel mondo del collezionismo.
I collezionisti mostrano un interesse particolare per le Barbie vintage mantenute in ottime condizioni, complete di imballaggio, abiti e accessori originali. Questo è uno dei motivi per cui esistono delle Barbie che hanno un valore assai elevato.

Giochi e oggetti vintage che valgono una fortuna

Original Barbie (24.500 euro) rappresenta la primissima Barbie, risalente al 1959. Prodotto dall’azienda Mattel, aveva una carnagione chiara e un aspetto più ordinario rispetto alle Barbie degli anni ’80, famose per l’abbronzatura intensa e i canoni di bellezza esorbitanti ed inaccessibili. Disponibile sia in versione bionda che mora, indossa un costume da bagno alla moda di Hollywood, sfoggiando labbra rosse e un marcato eyeliner nero.

I vecchi fumetti che valgono una fortuna

Circa 350.000 di queste bambole furono vendute nel corso del primo anno, al prezzo di 3 dollari ciascuna. Un modo per verificare l’autenticità della prima edizione di Barbie è controllare i piedi della bambola: se presentano dei fori nella parte inferiore, allora si tratta della Barbie originale, altrimenti, in assenza dei fori, è una seconda edizione.

Barbie Midnight Red (15.268 euro), introdotta sul mercato nel 1965.

Barbie Ponytail (9.000 euro), in edizione “Easter Parade”, si presenta quasi interamente vestita di nero, con capelli dello stesso colore. Era venduta in un pacchetto che comprendeva anche un costume da bagno e un paio di occhiali da sole.

Barbie “Loves the Improvers” (8.900 euro) fu lanciata nel 1968 come oggetto promozionale per la società di acciaio statunitense Inland Steel. Offerta sia con capelli biondi che rossi, si stima l’esistenza di soli quattro modelli a livello globale, rendendola la Barbie più rara di tutte.

Barbie Midnight Pink (8.500 euro), prodotta nel 1965, indossa una sofisticata mantella rosa a maniche corte, con un colletto impreziosito da un’appariscente pelliccia sintetica bianca.

News su Telegram o WhatsApp

Condividi

Ultime Notizie

Valtellina Mobile