Domenica 16 gennaio 2022

Attenzione alle regole per la tanica carburanti in uscita da Livigno

Condividi

Livigno è zona extra-doganale esente I.V.A e quindi gode di sgravi fiscali e facilitazioni, in particolare sui carburanti da autotrazione. Tanto che è usuale l’utilizzo della tanica per approfittarne al massimo possibile. Ma si deve fare attenzione perché sia sul tipo di tanica che sulla sua capacità non si deve abusare e, soprattutto, è necessario sapere che le regole sono diverse per turisti, frontalieri e residenti
Importazione di merci dalla zona extradoganale di Livigno verso il territorio comunitario (passo Foscagno) e verso la Svizzera (passo Forcola e passo del Gallo)
La franchigia è limitata ai quantitativi contenuti nel serbatoio normale di qualsiasi mezzo di trasporto (il pieno quindi), oltre al carburante eventualmente contenuto in un recipiente portatile omologato avente capacità massima di 10 litri per ogni auto. La tanica deve essere riposta nel vano bagagli e posizionata in modo stabile e deve contenere lo stesso tipo di carburante presente nel veicolo che la trasporta. La franchigia carburanti per frontalieri e residenti permette il pieno di benzina e gasolio (o GPL) per autotrazione, ma del solo carburante contenuto nel serbatoio del veicolo.
Cosa succede se non si dichiara in dogana la merce che eccede la franchigia

Ultime notizie