Arrestato spacciatore nei boschi di Caiolo





La Polizia di Stato prosegue l’azione di prevenzione e contrasto dei reati in materia di stupefacenti. Nel pomeriggio di ieri 19 aprile 2022, a conclusione di un’attenta attività d’indagine antidroga, un cittadino di nazionalità marocchina, E.BHh. di anni 29, dedito allo spaccio di sostanze stupefacenti di tipo cocaina ed eroina, è stato tratto in arresto nei boschi di Caiolo.
L’indagine, condotta dal personale della Squadra Mobile di Sondrio, è stata avviata a seguito di diverse segnalazioni giunte nelle scorse settimane, le quali riferivano di un anomalo andirivieni di noti assuntori di sostanze stupefacenti di zona, che una volta giunti nei pressi del cimitero di Caiolo, si avviavano a piedi nei boschi sovrastanti.
L’attività investigativa attuata nei giorni scorsi, partita con dei servizi di monitoraggio della zona, faceva emergere che la predetta attività di spaccio avveniva a seguito di contatti telefonici tra le parti.
Gli acquirenti, dopo aver chiesto la disponibilità della sostanza, raggiungevano il loro pusher all’interno di un vecchio rudere, dove avveniva lo scambio o almeno così è stato fino alle ore 16, quando gli agenti, dopo aver fatto irruzione nel predetto stabile, trovavano lo spacciatore, intento nel confezionare due involucri di sostanza stupefacente appena richiesti, con l’ utilizzo di un bilancino.
Durante le successive operazioni di perquisizione, venivano sequestrati 17,32 grammi di eroina e 3,55 di cocaina all’arrestato e una somma in contanti proventi dello spaccio, veniva appurato, fossero di 30 € per mezzo grammo di cocaina, e 10 € per mezzo grammo di eroina.
Il giovane è stato condotto al carcere di Sondrio, dove resterà a disposizione dell’autorità giudiziaria.
Le news su WhatsApp e Telegram



Ultime Notizie