13 Luglio 2024 20:40

Valtellina Mobile, notizie dalla Valtellina
Cerca

Esodo estivo: un piano nel lecchese per chi viaggia sulla statale 36

Condividi

Statale 36

Si è svolta oggi, mercoledì 3 luglio 2024, in Prefettura, una riunione del Comitato Operativo per la Viabilità, finalizzata al coordinamento dell’attività di prevenzione di possibili criticità viabilistiche nel periodo estivo, connotato da un significativo aumento dei volumi di traffico sulle strade della provincia, specie nelle numerose zone a rilevante attrazione turistica.

E’ stato premesso che il COV deve considerarsi in stato di preallertamento nei mesi di luglio e agosto. In concreto, è stata ribadita, come buona prassi sperimentata sin dalla scorsa estate, la comunicazione smart dei componenti dell’organismo – e relativi sostituti – attraverso un dispositivo di reperibilità a mezzo telefonico h 24. Tale ulteriore canale di comunicazione si aggiunge a quello con le Sale Operative istituite presso la Questura, la Polizia Stradale e il Comando dei Vigili del Fuoco e completa la circolarità informativa con quegli Enti non dotati di articolazioni organizzative analoghe, peraltro favorendo la condivisione di azioni congiunte e di squadra, preventive e rapide, tra i responsabili dell’efficace monitoraggio sulla sicurezza stradale. Tale rete di comunicazione ha, infatti, consentito una valida sinergia tra le forze di polizia, statali e locali, e il personale addetto di Anas nella gestione di momenti di crisi.

VIABILITÀ E LAVORI IN CORSO

Statale 36

Come noto, la viabilità della provincia di Lecco grava soprattutto sulle arterie della SS 36 (quella appunto che conduce in Valtellina) e 36 RAC (verso la Valsassina), che presentano elevati volumi di traffico in specie nei fine settimana e durante la pausa di Ferragosto. Sarà, quindi, garantita, un’intensificazione dei servizi a cura della Polizia Stradale, finalizzata a prevenire e sanzionare condotte di guida irregolari e pericolose.

In ragione dei frequenti fenomeni meteo avversi, che impattano peraltro su volumi di traffico significativi e rendono più pericoloso il sedime stradale, il COV ha rinnovato agli utenti della strada l’invito ad improntare le condotte di guida al principio di auto responsabilità, a tutela dell’incolumità personale e collettiva. Specie sulla base dei gravi incidenti recentemente occorsi, in particolare, ai motociclisti, è stata formulata la forte raccomandazione al prudente rispetto delle norme cautelative del codice della strada e, soprattutto, dei limiti di velocità.

A supporto delle pattuglie, ANAS, nella qualità di Ente gestore delle strade statali, ha garantito la disponibilità di proprie squadre e assicurato che i cantieri presenti a restringimento della carreggiata saranno rimossi nei week-end di luglio e nel mese di agosto, garantendo il presidio di personale specificamente dedicato a favorire la fluidità del traffico.

L’Arma dei Carabinieri, supportata dalle Polizie Locali, intensificherà i propri servizi sulla viabilità provinciale e comunale nella quale possono ripercuotersi maggiori volumi di traffico alternativo in ipotesi di intasamenti sulle arterie statali.

Ad ulteriore corredo, l’Amministrazione provinciale di Lecco assicurerà puntuali interventi, sulle strade di competenza interessate dall’ aumento dei flussi turistici, anche eliminando eventuali residue cantierizzazioni, che potrebbero recare intralcio ai flussi di traffico e curerà la tempestiva informazione all’utenza mediante idonea segnaletica.

Nei casi di formazione di code sulla SS 36 e 36 RAC, l’Ente gestore ha assicurato  la pronta comunicazione agli utenti della strada, soprattutto a mezzo dei pannelli a messaggio variabile.

E’ in corso di definizione un accordo tra la Croce Rossa e il 118 finalizzato alla somministrazione di generi di conforto per gli automobilisti in caso di blocchi della circolazione.

News su Telegram o WhatsApp

Condividi

Ultime Notizie

Valtellina Mobile