13 Aprile 2024 02:48

Valtellina Mobile, notizie dalla Valtellina
Cerca

Serramenti da sostituire: i 3 segnali inequivocabili

Condividi

bonus zanzariereSerramenti da sostituire – I serramenti sono componenti strutturali che garantiscono la sicurezza della casa contro furti ed intrusioni, offrono protezione dagli agenti atmosferici, da occhi indiscreti, temperature estreme e rumori. Tuttavia, tendono a deteriorarsi col tempo. Porte e finestre possono presentare una serie di problemi legati al naturale degrado causato dal trascorrere del tempo. Pertanto, sostituire gli infissi può apportare un notevole miglioramento in termini di comfort abitativo, salubrità degli ambienti interni e risparmio energetico. Ci sono 3 segnali che indicano quando i vecchi serramenti stanno iniziando a deteriorarsi e che è giunto il momento di optare per infissi di nuova generazione.

Se dobbiamo utilizzare più frequentemente i riscaldamenti o l’aria condizionata, indica che l’abitazione non riesce a mantenere adeguatamente la temperatura, le finestre e/o la porta d’ingresso hanno perso la loro efficienza iniziale nel termoisolamento e sono diventati “ponti termici” che sentono le variazioni esterne di temperatura, influenzando così l’ambiente interno della casa. Inoltre, se la casa non risulta più silenziosa, è probabile che l’isolamento termico non sia più efficiente; se le finestre non sono più ermetiche o mostrano segni di deterioramento del materiale isolante, è evidente che anche l’intrusione di rumori sarà aumentata.

Se si nota la comparsa di condensa sui vetri, questo segnala la necessità di risolvere un problema legato alle specifiche dei serramenti o a un’errata installazione. Nel caso in cui le finestre siano di alluminio non trattato termicamente, si genera condensa perché l’alluminio, come tutti i metalli, funge da conduttore termico: il freddo esterno entra in contatto con il calore interno a livello dei vetri delle finestre, portando alla formazione di gocce di condensa come risultato del raggiungimento del punto di rugiada. Se non adeguatamente affrontato nel tempo, questo fenomeno può portare all’accumulo di umidità e, di conseguenza, alla formazione di muffa.

Serramenti da sostituire – Questi segnali di pericolo si verificano principalmente in presenza dei seguenti casi.

Infissi antiquati: una volta i serramenti venivano prodotti senza un particolare focus sul risparmio energetico o sulla salubrità degli ambienti. Esistono ancora serramenti con vetro singolo, fatti con materiali non idonei a fornire isolamento dai rumori e dalla temperatura esterna, senza robustezza strutturale e sistemi anti-intrusione. Infissi erosi dall’usura: anche le migliori finestre, con l’andar del tempo, vedono diminuire la loro capacità di proteggere dagli agenti atmosferici e dai rumori esterni. I motivi possono essere vari, di solito legati all’usura delle guarnizioni, al malfunzionamento del sistema di chiusura, al danneggiamento dei vetri o al deterioramento del canale termico. Infissi nuovi ma di bassa qualità: le finestre prodotte con prestazioni scarse e/o materiali di bassa qualità mostreranno presto problemi di isolamento termico, penetrazione di rumori esterni e funzionamento.

News su Telegram o WhatsApp

Condividi

Ultime Notizie

Valtellina Mobile