20 Giugno 2024 23:51

Valtellina Mobile, notizie dalla Valtellina
Cerca

Gli sconti di Amazon che non sono sconti

Condividi


Sconti Amazon – Mentre le promozioni e gli sconti sono completamente assenti sui depliant e sui siti web delle grandi catene di distribuzione, Amazon persiste nel pubblicizzare considerevoli sconti e prezzi barrati per la maggior parte dei prodotti. Tuttavia, non viene indicato il prezzo più basso registrato negli ultimi 30 giorni.

In base all’articolo 17 bis del codice al consumo, modificato con il recepimento del decreto Omnibus (che nasce con l’intento di proteggere il consumatore di fronte ai finti sconti): ogni annuncio di riduzione di prezzo indica il prezzo precedente applicato dal professionista per un determinato periodo di tempo prima dell’applicazione di tale riduzione; per prezzo precedente si intende il prezzo più basso applicato dal professionista alla generalità dei consumatori nei trenta giorni precedenti all’applicazione della riduzione del prezzo.

Ma perché Amazon non riporta il prezzo più basso registrato negli ultimi 30 giorni per questi articoli, come stabilito dalla recente legislazione in vigore?

Sconti AmazonSecondo Amazon: “Il prezzo consigliato è il prezzo di vendita di un prodotto che viene stabilito dal produttore e che viene fornito dal produttore, fornitore o venditore. Amazon mostrerà il Prezzo consigliato solo se il prezzo del prodotto applicato su Amazon.it o da almeno un rivenditore è stato pari o al di sopra del Prezzo consigliato.”

Migliaia di prodotti di Amazon riportano infatti il prezzo mediano “calcolato come la mediana dei prezzi pagati dai clienti per un prodotto su Amazon.it, esclusi i prezzi promozionali. Ciò significa che il 50% dei clienti ha acquistato il prodotto ad un prezzo inferiore rispetto al Prezzo mediano e il 50% ad un prezzo superiore rispetto al Prezzo Mediano”.

Secondo Amazon, questa pratica rappresenterebbe semplicemente un confronto di prezzi, nello specifico una comparazione tra il prezzo applicato su Amazon e il prezzo di listino fornito direttamente dal produttore a Amazon.

Questo, come sostiene Amazon, sarebbe pienamente permesso dalla legislazione e dalle linee guida della Commissione Europea. Per riassumere, Amazon sostiene che la cifra inferiore visualizzata accanto ai prodotti non rappresenti uno sconto, in quanto non viene specificato da nessuna parte “miglior prezzo” o “prezzo più basso” e non si utilizzano termini come “offerta”, “sconto” o “promozione”.

Sconti Amazon – Per vedere applicate le disposizioni del decreto Omnibus sul sito di Amazon, occorre consultare la sezione “offerte”, dove sono elencati tutti i prodotti accompagnati dal prezzo più basso degli ultimi 30 giorni e dove si possono trovare le offerte “reali”, ovvero quei prodotti i cui prezzi sono effettivamente diminuiti.

News su Telegram o WhatsApp

Condividi

Ultime Notizie

Valtellina Mobile