21 Giugno 2024 06:43

Valtellina Mobile, notizie dalla Valtellina
Cerca

Quanta corrente consuma una pompa di calore

Condividi

Quanta corrente consuma una pompa di caloreQuanta corrente consuma una pompa di calore – L’impiego della pompa di calore sta diventando sempre più comune nelle case, sia per il riscaldamento invernale che per il raffreddamento in estate.

Questa rappresenta un’ottima alternativa alla tradizionale caldaia a gas, dato che la pompa di calore, sfruttando l’energia dell’aria, del terreno o dell’acqua, è totalmente ecologica e sostenibile, senza produrre combustione o emissioni.

Per funzionare, la pompa di calore necessita di energia elettrica, quindi è importante conoscere i suoi consumi per sfruttarla al meglio.

Il consumo elettrico della pompa di calore: fattori determinanti Il consumo elettrico della pompa di calore è influenzato sia dal bisogno termico dell’edificio sia dalle sue specifiche e dai suoi componenti. Infatti, l’energia assorbita dal sistema è proporzionata alle dimensioni dello spazio da riscaldare e alle esigenze climatiche della regione in cui si trova l’abitazione.

In secondo luogo, il consumo cambia anche in funzione del tipo di sistema scelto e della sua efficienza energetica, così come dal funzionamento dei componenti interni, come il compressore che genera il calore estratto dalla fonte esterna, la pompa di circolazione che permette il ricircolo dell’acqua all’interno del sistema termico e l’elemento elettronico del dispositivo per il controllo delle funzioni.

Quanta corrente consuma una pompa di calore – Il consumo energetico dipende dal tipo di sistema installato, poiché esso differirà tra una pompa di calore aria/acqua e una pompa di calore aria/aria.

Inoltre, l’uso di energia elettrica non rimane costante, ma cambia durante le diverse fasi di operazione del dispositivo: al momento dell’avvio, il consumo di energia elettrica è maggiore poiché la pompa necessita di una notevole quantità di energia per raggiungere la temperatura desiderata, mentre il suo mantenimento richiede molto meno.

Ad esempio, un modello di dimensioni medie, con una potenza di 5 kW, può consumare da 500 watt a 2 kW, il che significa che per un uso medio giornaliero di 8 ore, il consumo energetico è di circa 5,5 kWh.

Per l’intera stagione invernale, il consumo potrebbe variare da 1400 a 1800 kWh, e considerando che il prezzo dell’elettricità è di circa 0,50 euro/kWh, il costo annuale per il funzionamento di una pompa di calore può essere stimato intorno ai 700-900 euro, molto meno rispetto al riscaldamento a gas tradizionale.

News su Telegram o WhatsApp

Condividi

Ultime Notizie

Valtellina Mobile