21 Giugno 2024 07:26

Valtellina Mobile, notizie dalla Valtellina
Cerca

Complesso intervento di soccorso per due alpinisti sul Cevedale

Condividi

Intervento ieri pomeriggio poco prima delle 14:30. La Stazione di Valfurva del Cnsas – Corpo nazionale Soccorso alpino e speleologico, e il Sagf – Soccorso alpino Guardia di finanza sono stati attivati per due alpinisti in difficoltà in fase di discesa dal Monte Cevedale.

Sono stati localizzati a circa 3700 metri di quota, appena sopra il crepaccio terminale. In un primo momento, le condizioni meteorologiche critiche non hanno permesso l’intervento dell’elisoccorso di Sondrio di Areu – Agenzia regionale emergenza urgenza.

Allora si sono immediatamente attivate le squadre a terra del Cnsas e del Sagf; dalla base di Santa Caterina si sono portate prima alla piazzola del rifugio Forni e poi a quella del rifugio Pizzini.

Nel frattempo si è alzato in volo da Lasa anche un elicottero di Elisoccorso Alto Adige, che ha tentato più volte di raggiungere gli alpinisti: la nebbia e la pioggia però non hanno permesso di individuarli e nemmeno di portare le squadre di soccorso in prossimità della zona di intervento.

Allora una squadra è andata al rifugio Casati e da qui, lungo il ghiacciaio, è riuscita a raggiungerli e a constatare che le loro condizioni fisiche erano discrete. I due uomini hanno dichiarato di avere perso l’orientamento per la nebbia e di essere estremamente infreddoliti.

Dopo avere allestito una discesa di sicurezza, i soccorritori hanno accompagnato i due uomini in una zona più sicura. Nel frattempo è arrivata sul posto un’altra squadra e alle ore 18:30 hanno raggiunto il rifugio Casati.

Qui i due alpinisti, mediante colloquio diretto con i medici del 118, hanno rifiutato l’intervento sanitario; le due squadre sono rientrate a Santa Caterina. L’intervento è finito intorno alle ore 20.

News su Telegram o WhatsApp

Condividi

Ultime Notizie

Valtellina Mobile