Sabato 28 maggio 2022

Trauma cranico e spalla rotta per belga 68enne sulle piste del Palù

Condividi

Nella giornata di lunedì 17 gennaio, presso il comprensorio sciistico di Chiesa in Valmalenco, una donna belga di 68 anni cadeva accidentalmente sulle piste, sbattendo violentemente il viso sul manto nevoso compatto e procurandosi un importante trauma cranico facciale. Ricevuta la segnalazione, gli operatori della Polizia di Stato addetti alla Sicurezza e Soccorso in montagna, a bordo della motoslitta, raggiungevano nell’immediatezza la signora che si trovava in posizione supina al centro della pista da sci, priva di sensi, con battito cardiaco ed attività respiratoria irregolari. Dopo aver messo in sicurezza la zona, i poliziotti le prestavano le prime cure urgenti, utilizzando la maschera dell’ossigeno, ed allertavano il 118. La signora iniziava a reagire, riprendendo coscienza a tratti, benché riportasse un forte ematoma sul viso e manifestasse evidenti amnesie sulla dinamica dell’accaduto. Per tali motivi, la donna veniva elitrasportata presso l’Ospedale di Sondrio per le cure del caso. Alla medesima, sotto osservazione, veniva diagnosticata, oltre al trauma cranico commotivo, la frattura della spalla sinistra.

Ultime notizie