Sabato 28 maggio 2022

Sondrio, tagliate le piante pericolanti sulle strade

Condividi

L’intervento ha interessato otto chilometri di strade provinciali e comunali
Ripristinare condizioni di sicurezza ottimali per chi transita e di evitare rischi nell’eventualità di nevicate o di temporali. Il taglio di piante instabili e di rami pericolanti che invadevano la sede stradale effettuato nel corso del 2021 lungo otto chilometri di strade provinciali e comunali, ha sopperito al mancato intervento da parte dei privati proprietari dei fondi che costeggiano la sede stradale, nonostante le due ordinanze emesse nel 2018 e nel 2019.

LA LEGGE – La normativa prevede il taglio entro sei metri dalla sede stradale e anche oltre qualora vi siano alberi cadenti che potrebbero invaderla. Senza l’iniziativa dell’Amministrazione comunale, a seguito delle forti nevicate di dicembre, i rami pericolanti di molte piante, appesantiti dalla neve, sarebbero caduti sulla sede stradale con evidenti rischi per gli automobilisti in transito. Il taglio è inoltre servito a garantire una migliore visibilità lungo curve e tornanti.

QUALI STRADE – Ad essere interessati dai lavori sono stati, in tempi successivi, il tratto della provinciale per la Valmalenco tra Mossini e il Valdone, la strada comunale Arquino-Mossini, la provinciale tra Mossini e Triangia e la strada comunale che collega Triangia a Ligari.

Dormire Sondrio

Hotel Europa***

Shopping Sondrio

Mostachetti Costruzioni

Ultime notizie