In Valtellina un Comune vuole pagare lo sfalcio dei prati

Condividi

pagare sfalcio prati Il Comune di Torre di Santa Maria intende reperire risorsa finanziaria al fine di poter erogare contributo economico di riconoscimento a favore di coloro che provvedono allo sfalcio dei terreni in aree adiacenti ad insediamenti rurali e/o abitativi, in quanto con la loro opera frenano l’abbandono dei territorio e l’aumento dei fenomeni di degrado.
A tal fine coloro che si impegneranno allo sfalcio di almeno 5mila mq di terreno anche non contigui, potranno segnalarlo in comune con apposito modulo entro il 30 settembre 2022, scaricabile dal sito istituzionale o ritirabile presso gli uffici comunali.
Non occorre essere coltivatori diretti, ma è necessario invece che al taglio segua sempre la raccolta e il trasporto del foraggio, che assolutamente non può essere abbandonato in siti non autorizzati.
I contributi per la qualità del paesaggio


Ultime notizie