Venerdì 27 maggio 2022

Nuova truffa smishing con finti SMS delle Poste

Condividi

Sempre più diffuso il fenomeno dello smishing, la truffa tramite sms, per cui si riceve sullo smartphone un messaggio che fa riferimento alla propria banca o a problematiche per la consegna da Amazon. Tramite l’SMS vengono richieste informazioni finanziarie (numero di conto corrente o di carta di credito) che, una volta fornite, vengono utilizzate per effettuare transazioni e prelievi di denaro.
Giocano sui grandi numeri. Un SMS del genere viene mandato a tantissime persone, tra queste ci sarà qualcuno che possiede un conto proprio in quell’Istituto e che cliccherà sul link. Mi raccomando, ci sono sempre degli elementi da considerare, il primo è che tali comunicazioni non avvengono via SMS, poi il modo in cui il messaggio è scritto, perché spesso ci sono imprecisioni o errori ortografici e infine il link stesso che può sembrare quello del sito ufficiale, ma ad un semplice controllo non lo è. Questi link “trappola” reindirizzano a delle pagine che potrebbero sottrarvi i vostri dati personali.

Ultime notizie