18 Aprile 2024 18:00

Valtellina Mobile, notizie dalla Valtellina
Cerca

Come migliorare la classe energetica di un immobile

Condividi

migliorare la classe energetica di un immobileMigliorare la classe energetica di un immobile

La classe energetica di una casa, che indica l’efficienza energetica della stessa, rappresenta il consumo energetico in kWh per metro quadro necessario per riscaldare o raffreddare l’immobile. Si tratta di un parametro che misura l’efficienza e la sostenibilità con cui una casa utilizza energia.

Questo valore si situa tra un estremo minimo e uno massimo, classificando l’immobile in una determinata categoria energetica, che varia da A4 (la più efficiente) a G (la meno efficiente e più costosa).

La determinazione della classe energetica di un’abitazione è un processo piuttosto complesso che richiede l’intervento di un esperto. Tuttavia, per avere un’idea generale, si possono considerare alcuni aspetti.

L’anno di costruzione della casa: se l’immobile è stato costruito dopo il 2000, è probabile che appartenga a una classe energetica superiore rispetto a una casa costruita in precedenza.

Isolamento termico – Se muri, tetto e pavimento sono isolati, il calore verrà trattenuto più facilmente, migliorando l’efficienza energetica dell’edificio e la sua classificazione energetica.

Infissi a bassa emissione – Se presenti, tali finestre e porte contribuiscono a posizionare l’abitazione in una classe energetica più alta.

RISPARMIO ENERGETICO DELLE POMPE DI CALORE

Tipo di riscaldamento – Una caldaia a condensazione o delle pompe di calore possono aumentare l’efficienza energetica della casa, influenzando positivamente la sua classificazione energetica.

Posizione geografica – Una casa situata in una zona con clima mite avrà meno bisogno di interventi di adeguamento rispetto a un’abitazione in una zona con clima più freddo, e avrà quindi probabilmente una classe energetica superiore.

Come migliorare la classe energetica di un immobile

Esistono vari interventi che possono essere messi in atto.

Potenziare l’isolamento termico – Se pareti e tetto sono adeguatamente isolati, la necessità di riscaldare l’aria in inverno e raffreddarla in estate diminuisce, portando a risparmi significativi sulla bolletta energetica.

Rinnovare gli infissi – Vecchie porte con vetro singolo e pieni di correnti d’aria devono essere sostituite al più presto per evitare perdite termiche costose.

Installare una caldaia ad alta efficienza, come quelle a condensazione.
Implementare l’uso di pannelli solari termici o fotovoltaici.
Scegliere elettrodomestici ad alta efficienza energetica.

News su Telegram o WhatsApp

Condividi

Ultime Notizie

Valtellina Mobile