Ottobre 1, 2022 20:21

Comotti: nevicata eccezionale a Madesimo, serve buon senso





La nevicata eccezionale di Natale a Madesimo è alle spalle, ma ha lasciato comunque qualche disagio, ormai superato, sul quale vale la pena spendere qualche considerazione, anche per capire cosa sia realmente successo.
A tal fine abbiamo sentito Francesco Comotti, direttore del Consorzio Turistico di Madesimo, che ha dovto gestire una situazione davvero complicata da tutti i punti di vista.
Il suo commento: “è scesa una quantità ingestibile di neve pesantissima, sono crollati tre tralicci di metallo che hanno interrotto la linea elettrica, creando disagi sulla rete e per gli impianti di risalita, che funzionavano a ritmo ridotto e limitato perché non c’era energia a sufficienza. A Madesimo però, a differenza di Cortina, le case e gli alberghi erano alimentati e i riscaldamenti funzionavano. Le ruspe hanno lavorato per smaltire la neve, ma non è bastato perché ha continuato a nevicare, nel frattempo i piazzali si sono ridotti ovviamente di dimensione per la neve caduta, ma anche perché in troppi hanno lasciato la macchine parcheggiate ovunque senza preoccuparsi del fastidio arrecato alle operazioni, senza contare che molte persone sono arrivate a Madesimo senza gomme termiche e/o catene, creando delle code pazzesche. Tutti gli uomini disponibili, le forze dell’ordine, i vigili del fuoco e i volontari si sono attivati e hanno lavorato al massimo, ma senza senso civico dei clienti non si va da nessuna parte. E poi abbiamo avuto difficoltà con le linee telefoniche, con centraline in tilt e intasate. A patirne tutti per colpa di pochi, come sempre. Noi facciamo di tutto per coccolare i nostri clienti, spendiamo quasi 400.000 € a stagione per lo sgombero delle neve, ma non riusciamo a difenderli dagli altri clienti “ignoranti” di come si affronta la montagna e i suoi disagi. Siamo in inverno e ad una quota di 1.500 metri: non si può arrivare in auto come se si stesse andando a Rimini in agosto. Aggiungo che non è possibile pensare , come qualcuno ha detto, che dovevano essere le forze dell’ordine a fermare le macchine senza gomme da neve. Siamo un popolo così immaturo da avere bisogno della Polizia che ci intima qualcosa per rispettare il codice della strada che impone le misure antineve? E il buon senso dove lo abbiamo lasciato? Le forze di polizia, tutte, erano impegnate nelle emergenze, a lavorare, e non possono certo stare dietro a pochi “fenomeni” che viaggiano senza la minima coscienza e rispetto del prossimo”.
Le news su WhatsApp e Telegram



Ultime Notizie