24 Febbraio 2024 00:38

Valtellina Mobile, notizie dalla Valtellina
Cerca

Cappotto o insufflaggio termico? Vantaggi e svantaggi a confronto

Condividi

Cappotto o insufflaggio termicoCappotto o insufflaggio termico – Per coibentare gli edifici e renderli più efficienti dal punto di vista energetico esiste un’alternativa al dover realizzate un cappotto completo lungo tutto il perimetro dell’edificio.

Si tratta di un intervento più veloce, meno impegnativo, ma altrettanto efficace: l’insufflaggio termico, che consente un isolamento termico-acustico di sottotetti e muri delle case.

L’insufflaggio consiste nel riempimento delle intercapedini dei muri (muri di cassa vuota) e dei sottotetti non vivibili, caratteristici di edifici un po’ più vecchi. Questa tecnica offre un metodo semplice, versatile e rapido per migliorare l’efficienza energetica dei muri perimetrali e dei sottotetti non accessibili.

Se non è possibile o non si desidera procedere con un isolamento a cappotto a causa del costo, della durata dei lavori, o con contropareti interne a causa della riduzione dello spazio abitabile, l’insufflaggio rappresenta la scelta ottimale.

Vantaggi del cappotto termico – Risolve il problema dei ponti termici È amico dell’ambiente poiché limita l’emissione di inquinanti Diminuisce l’umidità e la condensa Stabilizza la temperatura all’interno dell’edificio Permette di economizzare sull’utilizzo di sistemi di condizionamento.

Svantaggi del cappotto termico – Può essere applicato esclusivamente su case singole o unità abitative Il costo è superiore a causa del tempo necessario e della vasta superficie da isolare, oltre che per i materiali necessari (come i ponteggi) Non può essere modificato per evitare la creazione di punti deboli nel rivestimento Diminuisce lo spazio disponibile nelle stanze poiché il rivestimento si applica sulla parete esistente In certi luoghi, come la cucina, la sua applicazione può essere complessa.

Vantaggi dell’insufflaggio termico – Viene distribuito in modo uniforme nelle cavità È ecologico poiché contribuisce alla riduzione delle emissioni di CO2 e utilizza materiali sostenibili come la lana di vetro e la fibra di cellulosa Minimizza la condensa e l’umidità Funge da barriera sonora, rendendolo un isolante acustico di alto livello È un metodo rapido e quindi pratico ed economico Può essere usato sia durante la ristrutturazione che su immobili già completati.

Svantaggi dell’insufflaggio termico – È applicabile solo a edifici che possiedono intercapedini Se non realizzato correttamente, può intensificare o persino generare il problema dei ponti termici.

News su Telegram o WhatsApp

Condividi

Ultime Notizie