Camminata invernale sull’anello di Poggiridenti


Una bella camminata che nella prima parte segue il corso del fiume Adda. Partendo dai parcheggi dell’Auditorium Torelli di Sondrio ci si dirige verso il “Settimo Ponte” e dopo averlo superato si svolta a destra seguendo l’argine del Torrente Mallero. In fondo al rettilineo di via Torelli si devia sulla circonvallazione del quartiere e arrivati alla caserma dei Vigili del Fuoco si prende il “Sentiero Valtellina”. Seguendo il lato orografico destro dell’Adda si transita in località Castelletto, si oltrepassa lo “Skate Park”, si supera il canale della centrale idroelettrica e il bivio della passerella del Bosco dei Bordighi. Superata la deviazione per il ponte di Busteggia si continua a costeggiare il fiume e si raggiunge il Pump Trak di Piateda (pista acrobatica per bici) nei pressi dell’area pic nic. Qui si prende a sinistra il percorso che permette di oltrepassare la ferrovia, la statale 38 ed entrare nel territorio di Poggiridenti. Continuando a seguire il percorso, a fianco del piccolo torrente Rogna in direzione nord, si va a prendere la strada dell’Inferno e dopo i primi due tornanti si intercetta la mulattiera acciottolata che arriva a Poggiridenti Alto.

Proseguendo in direzione del municipio si raggiunge la piazzetta del Buon Consiglio dove svoltando a sinistra si percorre il reticolo di viottoli del borgo antico in direzione ovest e poi la stradina (540 m) che porta a Ca’ Castaldo, poi al cimitero e la Chiesa San Giorgio di Montagna in Valtellina. Seguendo via Roma si arriva alle scuole elementari dove si continua su via Valena che attraversa i vigneti del Grumello per poi entrare nel territorio di Sondrio. Raggiunta la frazione di Ponchiera (470 m) si scende dalla stradina a fianco della chiesa della Santissima Trinità e poi si prosegue verso il cimitero dove inizia il percorso che porta alla “Passerella delle Cassandre”. Dopo averla superata si attraversa la frazione Maioni e, percorrendo la mulattiera, si scende in località Gombaro. Da qui ci si dirige verso il centro città, si attraversa il Ponte Cavour e continuando sul Lungo Mallero Diaz si arriva al “Settimo Ponte” per poi deviare e raggiungere i parcheggi dell’Auditorium Torelli (296 m.
Percorso (T) di 19 chilometri, dislivello positivo 490 metri.
Giorgio Gemmi

News su Telegram o WhatsApp

Ultime Notizie