Calcolatore online incentivi per rottamazione impianti a biomassa

Conto Termico: incentivi alla rottamazione di vecchi impianti

Il Decreto interministeriale del 16 febbraio 2016 ha semplificato il sistema di incentivazione degli interventi mirati all’incremento dell’efficienza energetica e alla produzione di energia termica da fonti rinnovabili, tra cui rientra anche la sostituzione di impianti di climatizzazione invernale con
impianti dotati di generatori di calore alimentati a biomassa fino a 2 MWt.

Adempimenti successivi alla realizzazione dell’intervento – Deve essere conservata tutta la documentazione tecnica riguardante l’intervento, le fatture di acquisto della biomassa oppure, limitatamente ai casi ammessi, un’autodichiarazione per le biomasse autoprodotte
Per i generatori a pellet deve essere usato solo pellet certificato secondo la ISO 17225-2, classi A1 e/o A2
Deve essere eseguita una manutenzione almeno biennale del generatore e del sistema fumario.

Incentivo, calcolo e durata – L’incentivo è calcolato tenendo conto di potenza nominale del generatore, zona climatica e bonus emissioni Ce (coefficiente premiante che può incrementare l’incentivo del 20% (Ce = 1,2) o del 50% (Ce = 1,5) per i generatori più virtuosi in termine di emissioni di polveri.

EROGAZIONE – L’incentivo è erogato tramite bonifico sul conto corrente di colui che ha sostenuto l’investimento e ne è responsabile con rate uguali in 2 anni per generatori con Pn ≤ 35 kW e 5 anni per generatori con Pn > 35 kW. Per importi fino a 5.000 Euro è prevista l’erogazione dell’incentivo in un’unica rata.

ESEMPI

Riqualificazione di un vecchio camino aperto in abitazione ubicata in comune zona climatica F, con inserzione di un moderno inserto a legna da ardere da 8 kW con bonus emissioni Ce = 1,2. A fronte di un costo complessivo dell’intervento di sostituzione pari a 3.500 € riceve un incentivo di 1.203 € in 1 anno.

Sostituzione vecchia caldaia a gasolio da 32 kW in azienda agricola ubicata in comune con zona climatica E, con una moderna caldaia a legna da 20 kW con bonus emissioni Ce = 1,5. A fronte di un costo complessivo dell’intervento di sostituzione pari a 13.000 € riceve un incentivo di 4.590 € in 1 anno.

Calcolare in anticipo l’ammontare dell’incentivo Conto Termico è facile con il calcolatore online dell’Associazione Italiana Energie Agroforestali. Basta avere a disposizione il nome del modello di stufa, inserto o caldaia che si vuole acquistare e il Comune nel quale avverrà l’intervento di sostituzione. Calcola l’incentivo

News su Telegram o WhatsApp
Scarica la nostra APP Android

Ultime Notizie