2 Marzo 2024 05:16

Valtellina Mobile, notizie dalla Valtellina
Cerca

Imbrattano lo xenodochio di S. Giacomo di Fraele: denunciati 5 turisti francesi

Condividi

Cinque ragazzi provenienti dalla Francia hanno vandalizzando lo xenodochio di S. Giacomo di Fraele, in fase di restauro e scavi archeologici nel territorio comunale di Valdidentro.

I turisti, tutti maggiorenni, sono stati individuati e denunciati dai Carabinieri Forestali di Valdidentro, che li hanno sorpresi durante il loro gesto di vandalismo. Prima dell’incidente, avevano trascorso la notte in campeggio non autorizzato nei pressi dell’edificio religioso, al centro di un progetto di recupero guidato dalla Soprintendenza ai Beni Culturali in collaborazione con il Comune e il Parco Nazionale dello Stelvio, dove si trova la chiesa di epoca medioevale.

La loro rapida identificazione è stata possibile grazie alla segnalazione di un gruppo di escursionisti.

Collocato con i suoi oltre 130mila ettari nel cuore delle Alpi Centrali, lo Stelvio è un tipico parco montano d’alta quota. Per tre quarti il suo territorio è al di sopra dei 2mila metri e raggiunge un massimo di 3.905 metri sulla cima dell’Ortles. Grazie alle elevate quote medie è caratterizzato da un susseguirsi di cime impervie e di vastissime superfici glaciali. Il gruppo dell’Ortles-Cevedale, sul confine tra Lombardia e Trentino-Alto Adige, ne costituisce il cuore geografico. La fauna conta, solo tra i vertebrati, oltre 260 specie. Meritano di essere ricordate, per riassumere all’estremo la ricchezza faunistica del Parco, l’importante presenza di grandi rapaci (aquila reale e gipeto), le ricche popolazioni di ungulati (cervo e stambecco) e la presenza di molte specie tipiche degli habitat montani (galliformi alpini, marmotta, lepre bianca, ermellino). L’area protetta interessa 23 comuni compresi al suo interno (10 in Lombardia, 10 in provincia di Bolzano e 3 in provincia di Trento).

News su Telegram o WhatsApp

Condividi

Ultime Notizie