Dicembre 4, 2022 20:23

Escursione all’Alpe Avero


Si tratta di escursione verso un piccolo alpeggio situato all’interno della stretta Val Avero raggiungibile da Cimaganda oppure, come in questo caso, da Fraciscio di Campodolcino situato a 1.270 m.

Lasciata l’auto prima del paese, in prossimità del ponte sul torrente Rabbiosa, ci si incammina sulla strada per Gualdera.

Superata Mottala e passati a fianco del laghetto Gualdera si arriva alla piccola frazione dove termina la strada carrozzabile e si prende, in prossimità dell’Albergo La Montanina (1.420 m), il sentiero per Avero.

In varie occasioni il percorso intercetta la VASP o la si percorre per alcuni tratti rimanendo sul lato orografico sinistro della Val di Giüst (Valle Spluga) fino ad arrivare al Motto di Bondeno (1.786 m) dove termina la strada e a lato del parcheggio inizia il sentiero che entra nella Valle di Avero.

Perdendo quota ci si abbassa lentamente arrivando così all’attraversamento sul torrente delle Valene e subito dopo al borgo di Avero con la sua chiesetta (1.678 m). Alle spalle dell’alpeggio, in direzione est, parte il sentiero che sale al passo Avero (2.320 m).

Ritornati ad Avero e raggiunto il Motto di Bondeno si devia per Bondeno di Fuori (1.620 m) dove si trova un punto panoramico sulla Val di Giüst a strapiombo sopra Cimaganda; si continua poi verso Bondeno di Mezzo e il borgo di Bondeno di Dentro (1.620 m).

Proseguendo su percorso alternativo e parallelo a quello fatto in salita si raggiunge Gualdera e poi il punto di partenza.

Percorso (E) di 20 chilometri, dislivello positivo 1240 metri, alcune fontane.
Giorgio Gemmi

News su Telegram o WhatsApp

Ultime Notizie