Una buona idea per limitare gli alberi di Natale

Condividi

Sempre più negli ultimi anni, quando si avvicina il Natale, si apre il dibattito sull’opportunità di “fare” l’albero natalizio o meno, o meglio, se usarne uno vero oppure artificiale, che quindi si potrebbe riutilizzare in futuro, senza tagliare piante nei boschi.
A volte si legge nelle offerte commerciali albero “ecologico”, ma di riciclabile non c’è molto, se non addirittura nulla, quindi a fine vita diventa necessariamente un rifiuto.
L’ideale sarebbe usare alberi naturali e ripiantarli a fine feste, ma è abbastanza utopico pensare che chi non possiede del terreno possa riuscire nell’impresa, anche volendo. Basti pensare alle grandi città. Oppure a chi vive in appartamento.
Ma il tema, senza sfociare nell’ecologismo di facciata, coinvolge ormai anche la nostra provincia montana. Per questo merita una segnalazione il sistema che usano a Valfurva, dove tutti i residenti interessati ad avere un (uno solo) alberello in occasione delle festività natalizie possono provvedere direttamente al taglio e prelievo nel bosco di proprietà comunale che viene indicato al richiedente, attraverso un semplice modulo e autocertificazione.

Ultime notizie