Giovedì 02 dicembre 2021

Tutto pronto per la 6 ore al Parco Adda Mallero di Sondrio

Condividi

È tutto pronto per la terza edizione della “6 ore al Parco Adda-Mallero”, la gara podistica organizzata dall’associazione 2002 Marathon Club in collaborazione con il Comune di Sondrio che si terrà domenica 4 maggio nell’omonimo parco.
«Si può parlare ormai di appuntamento annuale per questa manifestazione – spiega Omobono Meneghini, assessore allo Sport del Comune di Sondrio -. “6 ore al Parco Bartesaghi” si svolge nel bellissimo Parco da cui prende il nome, una delle opere cittadine più importanti e apprezzate, e nasce anche da una comunione di intenti: quella di concepire lo sport come un momento di socializzazione, di benessere fisico, ma anche di promozione di valori importanti come, nello specifico, il superamento delle barriere architettoniche».
“6 ore al Parco Renato Bartesaghi”, infatti, supporta il progetto “Valtellina Accessibile”, un’iniziativa pluriennale che promuove e sostiene l’eliminazione delle barriere architettoniche che impediscono alle persone diversamente abili di vivere una vita più agevole.
«UILDM -Unione Italiana Lotta alla Distrofia Muscolare-, Tecnici senza Barriere e ANMIC -Associazione Nazionale Mutilati e Invalidi Civili- promuovono questo ambizioso e importante progetto volto ad eliminare tutti quei piccoli e grandi ostacoli architettonici che complicano la vita alle persone che hanno disabilità fisiche. La nostra associazione sostiene il progetto “Valtellina Accessibile” economicamente, devolvendo il ricavato della manifestazione, e a livello di promozione, informando e sensibilizzando la popolazione verso questa problematica» spiega Graziano Battaglia, presidente di 2002 Marathon Club.
LA GARA
“6 ore al Parco Adda-Mallero Renato Bartesaghi” si terrà, dunque, domenica 4 maggio nell’omonimo parco. La gara prevede due formule di partecipazione: una è la ultra maratona individuale di 6 ore, l’altra è la formula a staffetta, dove ogni squadra potrà essere composta da 6 persone che correranno 1 ora ciascuno. Nello specifico, per quanto riguarda la formula a staffetta, è possibile gareggiare con squadre totalmente maschili o femminili oppure miste (3 uomini e 3 donne): «Quest’anno, anche se non verranno premiate, abbiamo aperto le iscrizioni anche alle “squadre libere” ovvero liberamente composte – spiega Graziano Battaglia -; verranno però premiati i primi 5 assoluti tra gli atleti che parteciperanno alla ultra maratona e, per la formula a staffetta, la prima squadra totalmente maschile, la prima femminile e la prima mista (3+3)».
PROGRAMMA
ore 7.00: ritrovo al Parco Bartesaghi e consegna pettorali;
ore 7.45: chiusura iscrizioni tardive (le iscrizioni si chiudono ufficialmente mercoledì 30 aprile alle 12.00, ma per i più ritardatari ci sarà la possibilità di iscriversi con una formula “last minute” la mattina stessa della gara);
ore 9.00: partenza ultra maratona individuale (6 ore); partenza prima batteria di staffettisti;
ore 12.00: apertura area ristorazione all’interno del Parco con la possibilità per gli atleti e gli accompagnatori di pranzare al prezzo convenzionato di 5 euro;
ore 15.00: termine competizione;
ore 15.30: cerimonia di premiazione.
«Prevediamo circa 200 atleti e da quest’anno questa manifestazione è stata inserita nel calendario ufficiale delle ultra maratone nazionali (IUTA) e del collegato calendario tedesco (DUV), infatti abbiamo già qualche iscritto che arriva dalla Germania» conclude Graziano Battaglia.
Per tutti quelli che desiderano iscriversi, conoscere le quote d’iscrizione e le modalità di partecipazione tutte le informazioni si possono trovare al sito internet www.2002marathonclub.it
VALTELLIN@CCESSIBILE
«Vogliamo ringraziare il Comune di Sondrio e l’associazione 2002 Marathon Club per l’interesse che ci hanno dimostrato. UILDM, ANMIC e Tecnici senza Barriere si sono fatti promotori di questo progetto ambizioso grazie al quale abbiamo appena firmato una convenzione con le associazioni di categoria – spiega Bruna Perlini, presidente UILDM -: tutti i titolari di esercizi potranno avere gratuitamente una consulenza tecnica, burocratica e informativa, per analizzare la presenza e sconfiggere le barriere architettoniche nei loro esercizi: abbiamo iniziato questo lavoro con le abitazioni private e abbiamo già 20 richieste al mese» conclude.
Per chiunque fosse interessato esiste un sito in cui vengono aggiornati i diversi step del progetto: www.valtellinaccessibile.it
Fonte: Ufficio stampa Comune di Sondrio

Lascia un commento

*

Ultime notizie