Non funzionò a Tirano, ora trasporta migliaia di turisti in Svizzera

Condividi


Quando lasciò Tirano (nel 2016) probabilmente pochi in città avrebbero scommesso sul successo che avrebbe riscosso negli seguenti in Svizzera.
Parliamo del Trenino giallo, che per alcuni anni affiancò il ben più famoso treno rosso come attrattiva turistica e non a Tirano.
I titolari del servizio “Dotto” smisero di percorrere le vie cittadine per una questione di costi, ma anche perché il territorio non riconosceva nel convoglio su gomma un’opportunità in termini di ricadute turistiche. In sintesi non venne (molto) compreso e/o sfruttato.
Dopo tale decisione è stato venduto al comune di Zuoz dove da allora trasporta ogni anno migliaia di turisti nel Parco nazionale svizzero. Ha preso il nome di “Express Parc Naziunel” e fa la spola dal paese all’inizio del parco nella Val Trupchun, nella regione dell’Engadina, attraversando il villaggio di Zuoz, proseguendo per S-chanf e Varusch prima di fermarsi davanti alla capanna del parco.


Ultime notizie