Giovedì 19 maggio 2022

Stelvio o Mortirolo: meglio il traforo turistico o quello logistico?

Condividi

Pirovano Stelvio Da tempo è in corso un dibattito che vede impegnati due fronti contrapposti in provincia di Sondrio che spingono alternativamente per il traforo del Mortirolo o per quello dello Stelvio. Entrambi sulla carta, per ora. Siamo lontani da progetti concreti e finanziati. Ma è un tema sull’agenda mediatica da lustri.
Da un lato in Alta Valle spingono verso il secondo, con l’obiettivo di aprire sbocchi turistici verso il nord Europa, dall’altro chi definisce il possibile traforo dello Stelvio anacronistico e chiede, al contrario, un nuovo collegamento stradale (e non ferroviario) con la Valcamonica.

Questi ultimi pensano al Mortirolo per scongiurare il rischio di isolamento della provincia di Sondrio. 
In Valtellina, nonostante si sprechino da anni proclami a favore del turismo locale e del futuro turistico del territorio, individuandola come principale risorsa su cui investire, non mancano comunque numerose e frequenti prese di posizione che ricordano, al contrario, che di turismo non si vive.
Non solo ritenendo che altri settori siano più importanti nel tessuto economico della provincia di Sondrio.


Lascia un commento

*

Ultime notizie